Elevata partecipazione e commozione dei pellegrini alla Via Crucis per i defunti al monte S.Onofrio

| di Rita Camperchioli
| Categoria: Associazioni
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

 

L’associazione Madonna della Croce del Monte Sant’Onofrio organizza, in occasione dell’anniversario della prima apparizione avvenuta l’8 agosto 2011, la via Crucis per i defunti. Il ritrovo dei pellegrini è avvenuto presso il rifugio di Montecastelbarone alle ore 15,30 con un momento di preghiera in attesa della salita. Sono accorsi tanti pellegrini provenienti da diverse parti d’Italia per rivivere insieme il calvario di Gesù  e attingere l’acqua dalla sorgente che la Madonna, nel messaggio dato il 24/06/2018 al veggente Michelino Marcovecchio, ha benedetto con le seguenti parole: “. Figlioli, da oggi, in questo preciso momento, quest’acqua sarà fortificata nello Spirito Santo di Dio Padre Onnipotente. Invito, cari figli, agli operatori di questo luogo, di fare in modo di raccogliere quest’acqua così preziosa. Vi invito a come attingere a quest’acqua: con il cuore libero dal peso del peccato; la Santa Messa e la Comunione; la fiducia totale. Perché attingere a quest’acqua? “Un’acqua” che può essere utilizzata per tutti e per tutte le malattie afflitte, in particolare per la malattia mentale. Perché al susseguire agli anni successivi, alle nuove generazioni, saranno tanti colpiti dalla malattia mentale a causa delle nuove tecnologie, dei modernismi che l’uomo ha voluto operare su questa terra. L’invito di oggi, ai nuovi genitori, padri, madri, a far meno uso di tecnologie, “vi uccidono”. Invito alla crescita sana, come la natura, ciò che mio Figlio vi dona giorno dopo giorno dal cibo e a tutto il necessario per i propri figli.”

La Via Crucis è stata effettuata in modo tale che in ogni stazione si possa pregare per una specifica intenzione; i nostri pensieri sono stati rivolti in primo luogo alle vittime della strada, in particolare conoscenti e amici che sono stati recentemente coinvolti in incidenti stradali; in secondo luogo alla Chiesa con un’attenzione speciale rivolta ad un sacerdote della comunità locale deceduto lo scorso 17 agosto, Don Giovanni Fangio. Nelle successive stazioni si è meditato sulla pratica dell’aborto e abbiamo pregato per la superbia dimostrata nel momento in cui possiamo decidere il destino di una vita. Abbiamo, di conseguenza, ricordato le coppie sterili, che si rivolgono a Dio nel miracolo della vita. Questi tra i numerosi temi di attualità trattati. Ricordiamo, infine, che le preghiere effettuate durante la salita, con la benedizione dello Spirito Santo, sono rivolte in particolar modo alla salvezza delle anime del Purgatorio, dei nostri defunti, ma soprattutto per tutte quelle anime dimenticate, che soffrono per la carenza di pensieri ricevuti e che ambiscono alla gloria del Padre.

Il veggente ha ricevuto, ai piedi del Monte nei pressi della grotta designata dalla Madonna, un messaggio rivolto ai giovani, chiamati durante l’apparizione fanciulli a segno dell’infinito amore materno della Vergine. Li invita alla conversione, intesa come ricerca della verità, dell’amore e della carità. Sono queste le chiavi per iniziare un cammino nella luce di Gesù, nella gioia sulla terra, compromessa da tutti i desideri fallaci e lascivi del corpo. Li esorta a lasciare ogni forma di peccato sotto la guida dell’angelo custode. Ricorda a tutti le preghiere per i defunti perché esse rappresentano per loro una medicina spirituale, un aiuto grandissimo affinché Dio Padre Onnipotente opera a portarli nella Gloria, nell’amore dell’eternità.

Ci  esorta a perseverare nella preghiera, all’abbandono totale,all’umiltà, al perdono e a non dimenticare  la potenza invincibile di Dio Padre Onnipotente.

 

La Via Crucis si è svolta con un’elevata partecipazione e commozione dei pellegrini, uniti nella preghiera che rinforza e fortifica la nostra fede. L’Associazione pertanto invita la comunità a partecipare ai nostri momenti di preghiera e alla salita sul Monte sant’Onofrio che si svolge con regolarità ogni 8 del mese.

Si ricorda infine che i messaggi sono di pubblico dominio e consultabili sul sito internet www.madonnadelmontesantonofrio.com.

 

                                                                                                                                    

 

Rita Camperchioli

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK