18 Gennaio 2017: L'Odissea di Aquilino

| di Aquilino Ingratta
| Categoria: Attualità
STAMPA

Giornata del 18-01.-17
.....dopo abbondanti nevicate ,si torna al lavoro.
Partenza alla volta di Isernia dove, nonostante il maltempo, il Dio (Pitassi) dell’ufficio, obbliga il sottoscritto e altri due colleghi di recarsi a Campobasso in missione. 
 Con i potenti mezzi regionali ( un pandino vecchio tipo) ci mettiamo in marcia.
Per strada, code interminabili di bisonti della strada fermi con conseguente intralcio alla circolazione.
Con noi , per fortuna c’era la dea Atena , nostra protettrice.
Dopo varie peripezie procurateci da Poseidone/Pitassi torniamo alla nostra nave(Isernia).
Ultime notizie danno maltempo in alto Molise .
La nave/pulman che ci deve riportare a Itaca/Agnone, dopo il rientro alle 18,30 non parte a causa del maltempo.
Prendiamo la nave/pulman delle 14,10.
Appena partiti il gigante Polifemo, scaglia un masso contro la nostra nave/pulman causandone un guasto irreparabile. Ma lo scaltro autista aggira il problema ordinando un’altra nave/pulman che arriva dopo un po’.
Riprendiamo il cammino, ma per attraversare il mare di SESSano dobbiamo fare una deviazione per non incappare nel canto ammaliatore delle sirene della zona industriale.
Pian pianino arriviamo alla fonte creciappa, nota abitazione della maga Circe, che per fortuna, aveva finito i maiali, già tutti ammazzati dai suoi sudditi.
Alla fine si giunge in vista delle nostre amate sponde di Itaca/Agnone ,spinti da una soffiata favorevole di EOLO .
Partiti da Isernia alle 14,10. Arrivati a destinazione ore16,30. 
Finalmente fra le amorevoli braccia della mia Penelope.
Eh si. Mettersi in viaggio sulle strade Molisane di questi tempi, è proprio un’ODISSEA.
Alla prossima puntata.Aquilino Ingratta

Aquilino Ingratta

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK