Capracotta, denunciato un 50enne che occupava presso la propria azienda agricola extracomunitari privi di regolare contratto di lavoro e di permesso di soggiorno

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

 Carabinieri in azione in tutta la provincia, scattano arresti, denunce e sequestri.

 

Operazioni dei Carabinieri in vari territori della provincia di Isernia al fine di contrastare fenomeni di criminalità e di illegalità. Nelle ultime dodici ore sono stati eseguiti arresti, denunce e sequestri, per reati che vanno dal furto aggravato allo spaccio di stupefacenti, dall’inosservanza ai provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria alle false dichiarazioni, dallo sfruttamento del lavoro nero al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Ad Isernia, i militari della locale Stazione, hanno arrestato un 50enne del posto responsabile di furto in abitazione, resistenza a Pubblico Ufficiale ed altri reati contro la persona ed il patrimonio, commessi nel recente passato e per i quali l’Autorità Giudiziaria ha emesso un ordine di carcerazione. Sempre ad Isernia, un 31enne, un 28enne ed un 26enne tutti del luogo, sono stati denunciati per furto aggravato all’interno di un esercizio pubblico. Approfittando di un momento di distrazione della vittima, un 30enne del posto, gli hanno sottratto dalle tasche del giubbotto il portafoglio contenente denaro contante, tentando di darsi alla fuga, ma venendo immediatamente bloccati da una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile. A Sesto Campano, un 20enne di Massa di Somma, in provincia di Napoli, è stato denunciato dai militari della locale Stazione per detenzione illegale di sostanze stupefacenti, in quanto trovato in possesso di un involucro contenente dosi di hashish. La droga è finita sotto sequestro, mentre continuano le indagini per accertare se le dosi erano per uso personale o se destinate all’attività di spaccio. A Venafro, invece i militari della locale Stazione, hanno denunciato un 30enne del posto, per non aver ottemperato alle prescrizioni di una misura cautelare impostagli dall’Autorità Giudiziaria, mentre i militari del N.O.R. hanno proceduto ad una denuncia nei confronti di un 35enne pregiudicato, che ha fornito false dichiarazioni sulla propria identità personale. A Montaquila, i militari della locale Stazione, hanno denunciato una 49enne del posto, per furto aggravato. La donna mediante l’installazione di un tubo sotterraneo, aveva collegato abusivamente la condotta idrica che forniva la propria abitazione a quella comunale, asportando così un bene pubblico. Infine a Capracotta, i militari della locale Stazione, hanno denunciato un 50enne di Isernia, che occupava presso la propria azienda agricola extracomunitari privi di regolare contratto di lavoro e di permesso di soggiorno. Dovrà rispondere dei reati di sfruttamento del lavoro nero e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina

Redazione

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK