Durissimo "J'accuse" di don Francesco Martino ai vertici politici regionali e della Asrem sul Caracciolo di Agnone

| di Maria Carosella
| Categoria: Attualità
STAMPA

 Don Francesco Martino, ancora una volta non le manda a dire alla dirigenza politica e sanitaria della Asrem sulla riorganizzazione dell'Ospedale San Francesco Caracciolo. Riorganizzazione, secondo il sacerdote combattente, ben lontana da quella di Ospedale di area disagiata,  ma molto vicina a una una struttura sanitaria di Casa della salute.

Di seguito le sue dichiarazioni odierne:

  "Da domani, mi hanno detto, il pronto soccorso del Caracciolo sará gestito h 24 dal 118.no 4 ore fa Dicono come al solito che è temporaneo ma in realtà il piano parallelo di renderlo punto di primo intervento per via amministrativa e quindi arrivare alla trasformazione definitiva del presidio in una futura casa della salute va avanti. Dicono che non hanno il personale: bugiardi! Chiudono la chirurgia e mettono tutto il personale nelle mani del prinario di Isernia Vigliardi che vuole portare tutti lì per risolvere i suoi guai, sbattono altrove l'ortopedico, non organizzano il supporto chirurgico per il pronto soccorso, anzi spingono due chirurghi ad andare in pensione ( tutti e 3 che assicuravano il pronto soccorso), rendono impossibile il day surgery che fino ad oggi si faceva tranquillamente con una circolare asfissiante in nome dell'ipocrisia sulla necessita di garantire la sicurezza, chiudono pure la portineria ed hanno in mente di distruggere pure la cappella dopo aver cancellato, con la cessazione del mio rapporto di lavoro, anche l'assistenza religiosa dovuta per legge e fanno la commedia di chiamarlo Ospedale di Area Disagiata! E tutti tacciono! Nessuno più fa la rivoluzione, il Comitato non c'è come il cittadino, i Comuni dove sono? Questo azzoppato continerá a denunciare fino alla fine e vuol dire a Sosto, Lucchetti e Forciniti: grazie per le prese in giro! Come per la Dialisi quando a noi pazienti con una chiara lettera della Regione e con una dichiarazione a Rai 3 del Direttore Generale ci fu assicurato che avremmo continuato ad avere questo servizio vitale H24, invece, con l'ipocrisia di dover risolvere una illegalitá di troppe reperibilità del medico, lo si è ridotto chiundelo di fatto tutte le notti e dobbiamo pregare che non ci succreda qualcosa allora perchè qui e stato tolto in quelle ore anche questo supporto al pronto soccorso. Governatore sei responsabile di questo? Se ci sei batti un colpo oppure pensa seriamente al tuo futuro"http://Francesco Martino 4 ore fa

Maria Carosella

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK