Regionali : Frattura verso la ricandidatura. Caos ancora a centrodestra, il Movimento si presenta

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

QUI CENTROSINISTRA

Si avvicina sempre più l’ipotesi di un Frattura bis. Dopo la rinuncia di  Antonio Di Pietro e la conseguente ridiscesa in campo di Roberto Ruta e di Ulivo 2.0, l’attuale governatore Paolo Di Laura Frattura si affida a un patto di sindaci. In queste ore infatti si è incontrato con una novantina di primi cittadini e amministratori comunali che hanno risposto compatti al suo appello. Il progetto sarebbe il seguente: firmare un documento con 90 sindaci pronti a scendere in campo con il presidente in carica. 

Un rilancio di immagine non di poco conto. Per un governatore che in caso di vittoria non sarebbe ingabbiato da logiche patricielliane di sanità privata. E non avrebbe nemmeno le sentinelle di Ruta e Leva nelle orecchie. La sua coalizione sarebbe veramente libera da ogni vincolo e Frattura potrebbe fare una vera politica di rilancio dell’azione di centrosinistra. Il documento sarebbe già pronto e quindi la candidatura dell’attuale presidente sarebbe quasi cosa fatta.

A sostenerlo ci sarebbero, oltre ai partiti che hanno fatto parte del centrosinistra puro e il Pd, anche una lista dei sindaci dei piccoli comuni più un’altra che coinvolgerebbe l’amministrazione comunale di Campobasso. Tra i nomi in pole positiion ci sarebbe quello della vicesindaca Bibiana Chierchia, renziana di ferro e sostenitrice di Paolo di Laura Fratturadalla prima ora.

QUI MOVIMENTO CINQUE STELLE

Mentre si decide chi sarà il candidato di centrosinistra, Andrea Greco, candidato del Movimento Cinque Stelle, dopo un primo incontro che si è svolto sabato sera nella sede campobassana con tutti gli appartenenti alla lista, è pronto a presentarsi alla stampa. Lo farà dopodomani, mercoledì 14 marzo, alle ore 11 nella sala convegni dell’incubatore sociale di via Monsignor Bologna a Campobasso. Sarà il momento di presentare la sua persona e di iniziare a scoprire le carte sul programma che lui e tutta la lista hanno per il Molise.

QUI CENTRODESTRA

Chi invece è impegnato a raccogliere i cocci del grande rifiuto del giudice Enzo Di Giacomo è il centrodestra. Ad ora sono impegnati in un vertice di coalizione all’Hotel Centrum Palace di Campobasso. Tra i nomi da scegliere sembra in pole position quello di Pompilio Sciulli, 40enne sindaco di Pescopennataro. Ma accanto al suo ci sono quello di Filoteo Di Sandro, Rosario De Matteis, Lorenzo Marcovecchio., Tra gli aspiranti anche le due donne Tecla Boccardo e Manuela Petescia (direttrice di Telemolise).

Niente è ancora certo se non il comunicato Ansa emesso dalla coordinatrice di Forza ItaliaAnnaelsa Tartaglione. “Entro 48 ore il centro destra individuerà il suo candidato alla carica di Governatore del Molise”.  Non si esclude nemmeno il nome della leghista Aida Romagnuolo.

Intanto c’è una destra più elitaria che ha già deciso il proprio nome: è quello di Michele Marone (Energie per l’Italia) che sabato scorso ha confermato....... continua su http://molione.altervista.org/regionali-frattura-verso-la-ricandidatura-caos-ancora-centrodestra-movimento-si-presenta/

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK