Andrea Greco e Luigi Di Maio da Isernia: altro bagno di folla. Messaggio a Berlusconi: ritirati

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Luigi di Maio e Andrea Greco sbancano anche ad Isernia. Piazza Cattedrale è stracolma. Nella città che è governata dalla destra e che è a pochi chilometri da Venafro, centro nevralgico del potere patricielliano, che già il 4 marzo è stato spazzato via dall’onda anomala pentastellata eleggendo Rosalba Testamento su Mario Pietracupa.

Il leader del Movimento non ha potuto non notarlo e, come aveva già detto ieri a Termoli, anche qui ha ringraziato le persone che non temono di perdere i contatti coi comuni e con la Regione e scendono in Piazza per sostenere il Movimento Cinque Stelle.

Di Maio ha ribadito anche qui qual’è la sua idea di Governo. Un patto tra i partiti che ci vorranno stare che partirà dai 20 punti del Movimento Cinque Stelle e sarà integrato dai punti che porteranno gli altri.

Due tipi di messaggio ha lanciato al centrodestra. Il primo a Salvini a cui ha chiesto di scegliere tra il dialogo finalizzato al cambiamento e l’alleanza con Berlusconi. E a Silvio Berlusconi invece l’invettiva che ieri non era stata pronunciata ma oggi è ancora più forte: “dopo 24 anni di Governo lascia il passo ai giovani e permettici di governare”. Da Arcore verrà accolto questo appello? Noi crediamo che sia difficile e quindi la strada per la formazione del nuovo Governo Italiano è ancora lunga e impervia.

Di Maio ha chiesto di votare per Andrea Greco per arrivare a un reale cambiamento del Molise. Come aveva sostenuto anche il candidato molisano prima anche il leader nazionale del Movimento ha sostenuto che i programmi di centrosinistra e centrodestra sono bellissimi ma non sono credibili uno perché copiati dal Movimento (quelli nazionali ndr quindi utilizzabili per il patto alla tedesca) e poi quelli Regionali perché arrivano dopo anni in cui le due grandi coalizioni hanno già governato la Regione.

“Dopo anni che hanno governato – ha sostenuto Di Maio – si presentano sul palco e dicono di voler cambiare questa regione. Dico che non sono credibili”. L’aspirante premier ha poi sostenuto di puntare a tornare da presidente del Consiglio con Andrea Greco presidente della Regione per creare quella filiera istituzionale possibile tra due organi di governo. E sulla presunta inesperienza poi puntualizza: “Ho fatto per cinque anni il vicepresidente della Camera, questi cinque anni ci hanno consentito di arrivare a quella maturità politica che ci rende capaci di governare. Lo stesso vale per il Molise con un Andrea Greco che ha lavorato per cinque anni nel gruppo regionale del Movimento Cinque Stelle, si è occupato di proposte di legge ha visionato i bilanci e conosce la macchina amministrativa. Siamo capaci di governare e ci proponiamo per farlo”. 

Altro punto forte del programma di Di Maio e Greco per tornare a parlare di occupazione è abbassare la pressione fiscale sulle imprese e sburocratizzare le leggi inutili che ci sono nel paese.

Prima di Luigi Di Maio è toccato ad Andrea Greco parlare a Isernia ed esporre il suo programma per il Molise. Nel suo appassionato intervento ha fatto una denuncia importante. Nella scorsa legislatura una consigliera regionale molto esperta che come il 5 stelle era all’opposizione, ha chiesto al Movimento di indicare 4 nomi per le nomine sub regionali “Noi votiamo le vostre e voi le nostre”. Manzo e Federico allora rifiutarono e ora Greco chiede il cambiamento dalla vecchia alla nuova politica per arrivare, a fare le nomine non in base al peso politico ma in base alla meritocrazia.

Greco nel suo appassionato intervento ha anche sostenuto, che quando si parla di sanità privata, non bisogna aver paura di dire che gli interessi sono sempre ruotati intorno alla  famiglia Patriciello. Gli avversari li ha definiti coalizioni del dissenso dove risulta difficile, a oltre 180 teste, dire la medesima cosa su cosa si vuol fare per le autostrade. Coalizioni del dissenso che potrebbero cadere anche sulle nomine di assessori e su piccole decisioni. Cosa che non accadrebbe tra i 20 pentastellati in gara.continua su  http://molione.altervista.org/andrea-greco-luigi-maio-isernia-altro-bagno-folla-la-diretta/

 

GUARDA IL VIDEO :https://www.facebook.com/AndreaGrecoM5S/videos/158013274876707/

 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK