Giunta Regionale, ecco i 5 nomi indicati da Toma: anche gli ex fratturiani Niro e Cotugno

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Nicola Cavaliere e Roberto Di Baggio per Forza Italia. Vincenzo Cotugno per Orgoglio Molise. Vincenzo Niro per i Popolari per l’Italia. Aida Romagnuolo per la Lega, che garantisce il rispetto della quota rosa ma non della piena parità di genere. Sono questi i nomi della Giunta varata dal presidente della Regione Donato Toma. 

Contrariamente a quanto dichiarato durante la cerimonia di passaggio di consegne con Paolo Di Laura Frattura, Toma ha nominato oggi tutti gli assessori componenti la Giunta. Niente più doppio passaggio. Cinque nomi e tutti adesso come chiesto dalla deputata di Forza Italia Annaelsa Tartaglione che ha chiesto un assessore per Campobasso e uno per Isernia per il suo partito. Resta così fuori Armandino D’Egidio nonostante fosse il secondo eletto.

Una sola donna, la prima eletta della Lega. A dispetto delle numerose indiscrezioni che parlavano di un assessorato esterno a Luigi Mazzuto. Donato Toma, in linea con quanto aveva dichiarato alla sua prima conferenza stampa ha scelto solo nomi interni senza imposizioni da Roma.

Mercoledì i decreti di nomina da parte del presidente che domani è in viaggio nella capitale. Prima di allora è impossibile conoscere le deleghe anche se è facile immaginare una Aida Romagnuolo destinata al sociale e alle pari opportunità e forse anche a cultura e turismo. E un Nicola Cavaliere verso la vicepresidenza della Giunta in quanto il più votato del partito che è primo in coalizione. A lui potrebbe toccare anche la delega all’agricoltura. Altro dato da sottolineare: il 40% della Giunta appena varata è composta da esponenti che facevano parte della maggioranza di Paolo di Laura Frattura e che hanno ricoperto, con turnazione di 30 mesi ciascuno, la carica di presidente del consiglio regionale. Si tratta proprio di Vincenzo Niro e di Vincenzo Cotugno. Il primo dopo essere stato in maggioranza sia con Iorio che con Frattura finalmente coglie il risultato dell’assessorato.  L’altro transfugo eletto, Salvatore Micone dell’Udc è rimasto a bocca asciutta. Ma solo per il momento. Ci sono ancora le commissioni da assegnare, la carica di presidente del consiglio regionale e il ruolo di sottosegretario alla presidenza. Insomma i giochi non sono ancora conclusi. Lo saranno quando verranno fuori tutte le votazioni dal primo consiglio.

Chi entrerà in consiglio al posto dei sospesi assessori? Per Forza Italia Massimiliano Scarabeo e Nico Romagnuolo, per Orgoglio Molise Paola Matteo, per la Lega Domenico Ciccarella e per i popolari per l’Italia Antonio Tedeschi. http://molione.altervista.org/giunta-regionale-ecco-i-5-nomi-indicati-da-toma-anche-gli-ex-fratturiani-niro-e-cotugno/

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK