Rassegna di serenate, premio alla carriera al molisano Lino Rufo

A Roccamandolfi Molise, Puglia, Basilicata, Campania e le Serenate ampliano i propri confini geografici e culturali. Una serata dedicata a Carmine di Vincenzo con due premi speciali

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Un esempio di buona pratica, riconosciuto dal Ministero dei Beni Culturali e dalla partecipazione popolare. Piazze stracolme, felici e partecipative. Il Molise che non finisce mai di stupire. 

E così a Roccamandolfi il 14 luglio si ripeterà la magia delle serenate con una sorpresa che sa di rivincita nei confronti di una terra che ama più l’esterofilia che la Molisanità pura.

Una rassegna fiore all'occhiello di un Molise, quel Molise Vivo che rende giustizia ad una atavica dormienza che ormai attanaglia la Regione da molti anni, vuole premiare un grande della Musica Italiana che viene dal Molise, esalta il Molise ma non vive in Molise.

Un compositore, studioso, cantante ed interprete di canzoni che hanno fatto la storia della canzone e della musica Italiana nel Mondo.

Chitarra acustica e voce di gruppi storici napoletani quali quelli di Ernesto Vitolo, James Senese, Enzo Avitabile, Danilo Rustici. Fa grande gli Osanna e Napoli Centrale.Nel 1979 va in tour con i POOH, Mario D’Azzo, Marco Ferradini, Alberto Fortis, Vasco Rossi, si Vasco Rossi e Spampinato, sino a finire all’Altra Domenica di Renzo Arbore.

Programmatore Rai continua a sfornare tour e dischi con GoranKuzminac, Edoardo De Angelis, Alex Britti, gli Animals e Telesforo.

Compone brani semplici compiacenti di atmosfere distese e ricche di toni blues.

Fonda una Band ,Bluemystic, in cui militano Paolo De Stefani e Carletto Conti per poi partorire i NoGOSPEL con Carlo Conti e Davide DI Pasquale. Conduce con successo, per chi suona la campana con Ernesto Bassignano e ripropone il Folk Studio presso il Teatro Arciliuto di Roma.

Una carriera che non può essere che Premiata e non può che prescindere da un DNA Molisano.

 

Non ci resta che goderci la serata e , festeggiare con la vincitrice. Il Molise non offre solo sagre e Gigione ma attenzione e tanta tanta voglia di Cultura.  Lino, non poteva e non può, che essere sponsor migliore e grazie all’Assessorato Regionale al Turismo e Cultura guidato dall’Assessore Vincenzo Cotugno, Lino avrà finalmente il giusto riconoscimento.

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK