Sanità, scambio di accuse tra Greco e Tedeschi

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Nel bel mezzo del dibattito sulla sanità dovuto alla morte del 47enne di Larino, trasportato a San Giovanni Rotondo e morto per aneurisma cerebrale quando la Tac a Termoli non funzionava, il consigliere regionale Antonio Tedeschi ha chiesto impegno agli esponenti del Movimento Cinque Stelle

Dura la risposta di Andrea Greco, capogruppo del Movimento Cinque Stelle in regione. 

"Due parole (le prime e ultime) su Antonio Tedeschi - ha sottolineato Greco- non eletto con la lista Popolari per l’Italia ed entrato in Consiglio regionale solo grazie all’assurda legge della surroga, una legge che stiamo provando ad abolire e che fa spendere ai molisani 4 milioni di euro in più in una legislatura. Lui, infatti, è entrato a Palazzo D’Aimmo solo perché Vincenzo Niro è diventato assessore pertanto è espressione della legge elettorale. Fa quasi tenerezza vedere come il neo consigliere cerchi disperatamente visibilità per giustificare la sua presenza in Consiglio regionale. Tanto impegno, però, non deve creare distrazione. Lo avvertiamo quindi che sul tema della Sanità, e non solo su quello, il MoVimento 5 Stelle si è mosso con i suoi parlamentari e con i suoi portavoce regionali e comunali. Gli ispettori ministeriali inviati dal ministro Grillo sono giunti in Molise anche per le segnalazioni e i contatti diretti dei nostri parlamentari e consiglieri regionali con il governo. Dopo aver girato tutti gli ospedali della regione, anche oggi, abbiamo incontrato i vertici Asrem per trovare soluzioni. Abbiamo presentato atti in Consiglio e alla Camera, abbiamo svelato i verbali dei tavoli tecnici, abbiamo incontrato decine di medici, infermieri, portantini e dirigenti e da sempre portiamo avanti una battaglia a tutela della salute pubblica, contrariamente ad alcuni suoi alleati di maggioranza che questa sanità l'hanno distrutta e con i quali oggi lui governa. Pertanto dato che ha tanto a cuore la Sanità pubblica molisana, può occupare il tempo chiedendo lumi al suo mentore Vincenzo Niro che è stato bravo a saltare da una maggioranza all’altra partecipando negli ultimi anni allo sfacelo della Sanità prima con il centrodestra e poi con il centrosinistra. Dopo averci parlato, lo ringrazi perché solo grazie a lui siede in Consiglio".

Ma Tedeschi non ci sta e risponde ancora al collega in consiglio regionale Andrea Greco

"Ho letto con stupore le livorose dichiarazioni - ha sottolineato-  e gli attacchi personali che Greco mi ha rivolto e ritengo opportuno chiarire alcuni aspetti della vicenda. Io, nella qualità di consigliere regionale, di cittadino molisano che ha a cuore le sorti della sua terra, ho semplicemente rivolto una esortazione ai parlamentari molisani, affinché si adoperino per la sanità regionale. Si noterà che alcun intento offensivo traspare dalle mie considerazioni. Devo rimarcare che solo l’egocentrico Greco si è risentito circa delle mie affermazioni. Dico all’egocentrico, che avrei sollevato la questione anche se in consiglio dei ministri vi fossero esponenti di altre forze politiche, pur se a me vicine! Sono certo, e lo dico con piacere, che i suoi colleghi sicuramente si attiveranno in tal senso: vedi Greco, la politica del ‘tanto peggio, tanto meglio’ non apporterà alcun beneficio per le nostre terre. Rassicuro inoltre il livoroso Greco, che in me non vi è alcuna ricerca di visibilità. Io a differenza sua, sono stato sempre impegnato in politica da quando ero giovanissimo: ho sempre riportato , da solo e senza apparati partitici alle spalle, elevati consensi (lui non potrà dire altrettanto).  Potrà informarsi il Greco sulle mie battaglie a sostegno delle problematiche della valle del Volturno e del Venafrano, e non devo ringraziare altri se non le persone che hanno riversato la loro stima sulla mia persona.  Devo doverosamente aggiungere che, nel momento in cui i molisani non vorranno che io mi occupi di politica attiva, tornerò alle mie attività professionali, che ho costruito lavorando sodo e senza aiuti di sorta. Stando così le cose, voglio tranquillizzarlo: io non mi sento per nulla un beneficiato. Potrà dire lo stesso di sé il Consigliere Regionale Greco????"

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK