Micaela Fanelli e il "caso Pontecorvo": si tratta di una giunta di cui fa parte anche il Pd

Una alleanza trasversale come avviene in molti piccoli comuni. L'incarico assunto è totalmente gratuito

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Micaela Fanelli consigliera regionale del Pd e contemporaneamente assessora comunale di Pontecorvo in una Giunta di destra. La notizia è stata battuta nella giornata di ieri sia dall'ansa nazionale che dal corriere. it. E nel frattempo condivisa su tutti i social facendo passare l'ex segretaria regionale del Pd come una arraffaincarichi. 

Nulla di tutto questo e lo spiega la diretta interessata in una nota stampa inviata alle redazioni in nottata. 

"Ho accettato l'incarico da assessore esterno al Comune di Pontecorvo - sottolinea-  per dare una mano nella parte di competenza tecnica che ha sempre caratterizzato il mio profilo professionale sui progetti e sui finanziamenti europei. Vado a dare una mano ad un'amministrazione civica per offrire risposte e senza alcuna indennità. Vado con l'orgoglio di essere del Pd e con l'assenso del mio partito, perché a Pontecorvo, come in migliaia di amministrazioni locali di piccole-medie dimensioni, sono rappresentate più forze politiche, espressione di parti diverse. Anche del Partito Democratico, già presente in Giunta con un altro assessore, e in consiglio, perché capita di dover mettere insieme competenze diverse per dare soluzioni concrete a questioni concrete, senza guardare alle singole appartenenze politiche, ma solo alla capacità di essere al servizio dei cittadini. Proprio per questo, il mio impegno sarà massimo. Perché, come sempre nella mia lunga storia di amministratore locale, voglio essere giudicata sui risultati raggiunti, quelli che si toccano con mano e sono davvero utili ai cittadini".

Si sgonfia quindi come una bolla di sapone il caso imbastito dalla stampa nazionale a uso e consumo di chi vuole cercare di demolire quella parte di Pd che ha ancora accesso a incarichi di governo seppure in piccole amministrazioni. D'altronde anche in molti comuni del Molise e del resto d'Italia ci sono alleanze trasversali di liste civiche che hanno, come unico obiettivo, quello del buongoverno di una piccola comunità, 

C'è da sottolineare, inoltre, che Micaela Fanelli svolge questo incarico in maniera totalmente gratuita, quindi senza aggiungere nulla ai suoi guadagni. Resta singolare però come un caso del genere smuove la stampa nazionale e la porta a pubblicare notizie sul Molise, che mancano però da giorni sulle 186 persone che vivono in 69 tende nei comuni del sisma del 14 e 16 agosto. 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK