Sergio Mattarella a difesa della stampa: "No a insidie per fiaccarne l'autonomia"

Messaggio del capo dello Stato, mentre M5S prospetta piani punitivi per l'editoria. "L'incondizionata libertà di stampa è elemento portante della democrazia"

| Categoria: Attualità
STAMPA

 

 

«L’incondizionata libertà di stampa è un elemento portante e fondamentale della democrazia e non può essere oggetto di insidie volte a fiaccarne la piena autonomia e a ridurre il ruolo del giornalismo». Parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato all’amministratore delegato della Società Editrice Sud Spa, Pasquale Morgante. «Una stampa credibile, sgombra da condizionamenti di poteri pubblici e privati, società editrici capaci di sostenere lo sforzo dell’innovazione e dell’allargamento della fruizione dei contenuti giornalistici attraverso i nuovi mezzi, sono strumenti importanti a tutela della democrazia», aggiunge il presidente. E questa consapevolezza «deve saper guidare l’azione delle istituzioni». 

Un richiamo che arriva proprio nei giorni in cui il Movimento 5 stelle sta illustrando le sue proposte per l'editoria, con tagli ai fondi pubblici all'editoria e tetti alla partecipazione nelle imprese editoriali da parte di chi non ha come attività centrale l'editoria, a favore degli "editori puri".

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK