Zuccherificio, gli ex lavoratori: Regione responsabile del fallimento, hanno il dovere di aiutarci

| Categoria: Attualità
STAMPA

Per quel che riguarda la conferenza stampa dell'Assessore Mazzuto a riguardo del bando LPU, noi Comitato ex lavoratori Zuccherificio, ribadiamo che pur presentando la nostra candidatura, anche a più Comuni, non avremo la possibilità di accedere a quel posto di lavoro, seppur a tempo determinato, quindi non risolutivo per la nostra condizione di esodati, perché già i parametri di suddetto bando, ci escludono. Numero 269 persone in tutto il territorio regionale, da essere assunti nei Comuni o partecipate regionali, verrà ampiamente superato dalle candidature, quindi non per il fattore Isee, saremo sicuramente esclusi. Non è questa la via per aiutarci o si trova un'altra strategia, ricordiamo che noi ci battiamo per una ricollocazione, noi eravamo regionali al 100%, o così non si può più andare avanti. Solo proclami e niente fatti. Il governo regionale, non ha solo un dovere morale nei nostri confronti, ma uno materiale, perché loro sono la causa della fine di quell'azienda. Con investimenti sbagliati, se non si poteva più fare zucchero, il denaro che è stato sperperato, con lungimiranza si poteva usare per una riconversione e per aver posto alla dirigenza, personaggi superpagati, che non hanno fatto altro che portare l'azienda al tracollo finanziario.

 

Comitato ex Lavoratori Zuccherificio

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK