Il Dna di Fido per multare il padrone maleducato

| Categoria: Attualità
STAMPA

 

Il Comune di Carmagnola dichiara guerra alla maleducazione dei proprietari di cane e lo fa con un'investigazione scientifica che prevede l'esame del dna su tutti i cani che vivono sul territorio comunale. Sarà l'esame genetico a stabilire a quale cane appartiene la deiezione non raccolta dal marciapiede, un riconoscimento sicuro al 100 per cento che non lascia scampo al padrone disattento a cui sarà presentata la multa.d occuparsi dell'esame sarà l'Istituto Zooprofilattico di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, un laboratorio a cui di solito spettano compiti di vitale importanza per la salute pubblica come i controlli sulla sofisticazione alimentare e i controlli sulla salute degli animali come gli esami sui prioni della "mucca pazza" o per l'influenza aviaria QUI L'ARTICOLO

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK