Furto oro Madonna,favoreggiamento e appropriazione indebita,due anni per l'ex parroco di Roccasicura

Parte lesa il Comune, rappresentato nel giudizio abbreviato, dall'avvocato Fabio Milano

| Categoria: Attualità
STAMPA

ISERNIA, 6 DIC - Condannato dal Tribunale di Isernia a due anni di reclusione l'ex parroco di Roccasicura (Isernia) Agostino Lauriola per favoreggiamento personale e appropriazione indebita nell'ambito della vicenda giudiziaria aperta in seguito al furto dell'oro della Madonna di Vallisbona. Lo ha deciso il Gup Arlen Picano al termine del rito abbreviato, chiesto dallo stesso Lauriola. Il Gup, inoltre, ha rinviato a giudizio per furto aggravato gli altri tre imputati che non avevano chiesto il rito abbreviato. La vicenda risale al 2016 quando, durante i festeggiamenti a Roccasicura per la Madonna di Vallisbona, i fedeli notarono che l'oro, donato negli anni, non era al suo posto ovvero sull'abito della Statua. Il valore del furto è di oltre 100mila euro. A rappresentare il Comune di Roccasicura, parte lesa, è stato il sindaco, avvocato Fabio Milano. "Oggi la comunità di Roccasicura, colpita nell'animo, ha avuto giustizia, almeno quella umana. Certo è che nessuno potrà restituire il valore affettivo che è stato sottratto".
   

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK