«Comandano i terroni», sul web è bufera per il titolo di Libero

Ciò che sconvolge maggiormente i lettori, è il fatto che a scrivere ciò è proprio un giornalista meridionale, di origini molisane, di Guardialfiera

| Categoria: Attualità
STAMPA

 

E' polemica sul  titolo del quotidiano Libero «Ai meridionali tre cariche istituzionali su quattro, comandano i terroni». Il web è infuriato, «E’ inaccettabile un razzismo simile» recitano i commenti di alcuni lettori. Ciò che sconvolge maggiormente i lettori, è il fatto che a scrivere ciò è proprio un giornalista meridionale, di origini molisane di GUARDIALFIERA, dove trascorreva le vacanze ogni anno https://www.liberoquotidiano.it/news/libero-pensiero/12434157/vittorio-feltri-vacanze-molise-casa-zia-cosi-d-estate-diventavo-un-terrone.html

La giornalista di Libero si difende e spiega che il suo non è un atto discriminatorio, «sono terrona anch’io» dice. Sebbene vi sia la buona fede, di chi ha titolato in questo modo l’articolo, bisogna ricordarsi che la legge ha stabilito che il termine «terrone» è catalogato come un insulto razzista, un’ingiuria. «È un titolo vergognoso – dicono alcuni utenti social - che Libero poteva evitare tranquillamente».

Inoltre, il sommario chiarisce che proprio perché i ministri sono quasi tutti del Sud, Matteo Salvini sarebbe isolato nella sua azione politica. Evidente la contraddizione tra chi dice che non ama i campanilismi tra Nord e Sud e poi sottolinea che Salvini in quanto leghista è odiato dai meridionali.

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK