Consiglio regionale, maggioranza in fibrillazione: alla riunione non si presentano le ex leghiste e Scarabeo

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Maggioranza in fibrillazione in questo momento a Palazzo D'Aimmo. Da indiscrezioni emerse oggi alle 17 ci sarebbe dovuta essere una riunione di maggioranza anche a seguito delle due definitive espulsioni delle consigliere regionali Aida Romagnuolo e Filomena Calenda dalla  Lega. E invece no. Gli animi sono caldi e i numeri sembrano essere davvero in bilico

La notizia della serata è che alla riunione di maggioranza mancavano in tre: le consigliere regionali ex lega Filomena Calenda e Aida Romagnuolo e anche il consigliere del gruppo misto Massimiliano Scarabeo. Assente anche all'ultima riunione di consiglio regionale, quando si doveva discutere la mozione di sfiducia contro l'assessore Luigi Mazzuto. Dei 13 della maggioranza quindi alla riunione sono attualmente presenti solo in 10. 

Gli stessi dieci che per un soffio e solo grazie ai voti del presidente Toma hanno tenuto in piedi Mazzuto. Che, lo ricordiamo, ora rappresenta solo se stesso e il capitano Salvini in giunta regionale . Non certo le tremila persone che hanno scelto le due regolarmente elette. E nemmeno chi ha votato per gli altri dissidenti che ora appoggiano le consigliere Calenda e Romagnuolo. Toma è in chiara difficoltà. Per risolverne almeno la metà basterebbe rimuovere Mazzuto dal suo incarico. Ne vedremo delle belle. La battaglia è appena iniziata. 

 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK