Il premio strega 2019 parla molisano, tra i 12 finalisti c'è lo scrittore campobassano Pier Paolo Giannubilo

E' in gara con il libro "Il risolutore"edito da Rizzoli e 73esimo nella lista dei bestseller di Ibs narrativa italiana  moderna e contemporanea dopo il 1945

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Con il libro su Gianruggero Manzoni "Il risolutore" il Molise esiste e fa parte della dodicina di libri che partecipano al Premio Strega 2019. Tocca allo scrittore Pier Paolo Giannubilo di Campobasso rappresentare la nostra regione a questo premio letterario ambitissimo da chiunque inizi questa carriera. E' uno spartiacque importante tra chi pubblica per diletto e chi ha diritto di annoverarsi nell'Olimpo degli Artisti. 

Il risolutore è 73esimo nella lista dei bestseller di Ibs narrativa italiana  moderna e contemporanea dopo il 1945  e racconta Il ritratto impietoso e intimo di un uomo qualunque con un cognome fatale che ha saputo fare di sé un'inspiegabile leggenda. . Per oltre vent'anni, la storia di Gian Ruggero Manzoni – pronipote di Alessandro e cugino dell'irriverente Piero – è stata una messinscena dai toni tragici, un buco nero da cui nessuno sarebbe potuto uscire vivo. Figuriamoci raccontarla. Fino all'incontro con Pier Paolo Giannubilo, un'onda d'urto da cui è nato questo romanzo,

Ma con chi competerà questo capolavoro? Ecco la dodicina in campo al Premio: Valerio Aiolli, con il romanzo "Nero ananas" (Voland), Paola Cereda, con "Quella metà di noi" (Giulio Perrone Editore), Benedetta Cibrario, con "Il rumore del mondo" (Mondadori), Mauro Covacich, "Di chi è questo cuore" (La nave di Teseo), Claudia Durastanti, "La straniera" (La nave di Teseo), Pier Paolo Giannubilo, "Il risolutore" (Rizzoli), Marina Mander, con "L’età straniera" (Marsilio), Eleonora Marangoni con il romanzo "Lux" (Neri Pozza), Cristina Marconi, "Città irreale" (Ponte alle Grazie), Marco Missiroli, "Fedeltà" (Einaudi), Antonio Scurati, "M. Il figlio del secolo" (Bompiani) e Nadia Terranova con "Addio fantasmi" (Einaudi).

Il Comitato direttivo è composto da Pietro Albate, Valeria Della Valle, Giuseppe D’Avino, Ernesto Ferrero, Simonetta Fiori, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Melania G. Mazzucco, Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine.

I dodici libri candidati saranno votati da una giuria composta da 400 Amici della domenica, 200 votanti all'estero selezionati da 20 Istituti italiani di cultura, 40 lettori forti selezionati da 20 librerie associate all’ALI, e da 20 voti collettivi di biblioteche, università e circoli di lettura(tra questi, 15 circoli di lettura coordinati dalle Biblioteche di Roma), per un totale di 660 aventi diritto al voto. La cinquina finalista come sempre verrà annunciata nel mese di giugno, in attesa di conoscere il vincitore di questa LXXIII del Premio Strega

 

Redazione

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK