Fondazione Giovanni Paolo II, sabotati gli impianti di ossigenazione. Dalla struttura: il servizio sarà ripristinato al più presto, non ci sono danni permanenti

| Categoria: Attualità
STAMPA

La notte scorsa ignoti si sono introdotti all’interno delle sale operatorie della Fondazione Giovanni Paolo II mettendo a compiendo atti di vandalismo nelle sale operatorie. I danni maggiori sarebbero stati riscontrati dall’impianto di ventilazione, inoltre sarebbe stata interrotta l’alimentazione di un frigorifero che conservava medicinali per un valore complessivo, secondo indiscrezioni, di circa 30mila euro, che si sarebbero deteriorati proprio perché rimasti per ore senza la giusta temperatura.

Dalla Fondazione Giovanni Paolo II è arrivata una nota stampa. “Il protocollo di sicurezza è scattato immediatamente – si legge nel comunicato – Le forze dell’ordine, arrivate sul posto stanno svolgendo accurate indagini. L’area interessata, durante la notte è chiusa ed è localizzata in una zona distante dalle degenze – hanno fatto sapere dalla Cattolica – Attualmente sono in corso le verifiche ed i collaudi previsti dalle procedure di sicurezza e non si registrano danni permanenti e nel più breve tempo possibile il servizio sarà ripristinato. Tutto il personale della Fondazione sta collaborando con la polizia per individuare i responsabili dell’accaduto”, hanno concluso dalla Fondazione. .

.

 

  •  

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK