Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Messa in sicurezza del fronte Casalotti e gestione della rete idrica del Comune di Trivento.

Il Vicesindaco Ing. Fabio Sebastiano: “Opere pubbliche attese da anni dai cittadini”

| di Fabio Sebastiano
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Lavori Pubblici, il vicesindaco Fabio Sebastiano fa il punto su alcuni progetti realizzati, come la gestione delle reti idriche, e su quelli da realizzare, la messa in sicurezza del fronte Casalotti e la sistemazione idraulica del torrente Rivo. “La gestione delle reti idriche, come anche la messa in sicurezza del fronte Casalotti – ha riferito Sebastiano, con delega ai Lavori Pubblici – sono interventi che la comunità attendeva da anni. Con orgoglio possiamo dire che abbiamo messo mano a problematiche che incidono direttamente sul tenore di vita dei cittadini, basti pensare ai periodi senz’acqua, durante il periodo estivo. Ma anche la messa in sicurezza del fronte Casalotti, significa salvaguardare una parte della Città, soggetta ad un dissesto idrogeologico importante. Come queste – conclude Sebastiano – altre opere sono state messe in cantiere, necessarie ed attese dalla popolazione e che contribuiranno al rilancio, non solo urbanistico, della nostra Città”. Riportiamo di seguito la descrizione degli interventi annunciati. Il Comune di Trivento è stato ammesso a finanziamento per interventi di messa in sicurezza idrogeologica sulla piattaforma Rendis (Repertorio Nazionale degli interventi per la Difesa del Suolo) per un totale di 1 milione di euro. I progetti consentiranno la messa in sicurezza del fronte Casalotti sul centro urbano e di sistemazione idraulica del torrente Rivo. La determinazione di riferimento del direttore del II dipartimento risorse finanziarie, valorizzazione ambiente e risorse naturali, sistema regionale e autonomie locali, la n. 16 del 23 marzo 2019. All’oggetto riporta: Piano operativo ambiente, delibera Cipe n. 95/2017 – Patto per lo sviluppo regione Molise, sintesi risorse assegnate, previsioni di spesa assentite alla regione Molise, attribuzioni definitive, percorsi avviati. Presa d'atto ed approvazione in piattaforma Rendis, dell'elenco di interventi da finanziare (a e b). Nel determinato, il responsabile del dipartimento riporta: di prendere atto dell’elenco di interventi per un importo di euro 8.828.922,99, a carico delle risorse del Fsc 2014-2020 del Piano Operativo Ambiente, oggetto di validazione nel dicembre 2016, già istruito e validato dal Mattm; di approvare, a seguito della innovata validazione delle proposte presenti in piattaforma Rendis secondo la metodologia di cui alla Determina Direttoriale n. 15 del 23 marzo 2019, l’elenco di interventi da finanziare, in coerenza con il decreto del presidente del Consiglio dei Ministri - Dpcm 28 maggio 2015, per un numero complessivo di 10 ed un importo di euro 14.105.295,22, a carico delle risorse del FSC 2014-2020 del Piano Operativo Ambiente. In merito alla gestione delle reti idriche, grazie agli interventi messi in atto in questi anni, i principali risultati raggiunti sono: il volume richiesto dal centro urbano è diminuito di circa 600 metri cubi al giorno (da 1000 a 400, PMN da 9 a 2,5) perché sono state individuate e riparate rotture e regimate le pressioni; migliorata la funzione del serbatoio “Tarallo”, mai usato fino a pochi anni fa (regimazione delle pressioni e migliorare il servizio delle reti  c.de Morricine, Magliacane, Fonte del Cerro e Colle Iatrotta); la dismissione del serbatoio “Camillo” (inutile e dannoso) e la nuova alimentazione delle utenze di c.da Frascale, che non rimangono più senz’acqua; regolazione automatica dell’arrivo in vasca a Montelungo (non si spreca più tempo a fare regolazioni manuali e certamente non si butta acqua dal troppo pieno); la riduzione delle pressioni da 8-9 bar nella rete Centro urbano (in alcune zone si raggiungevano pressioni anche di 16-17 bar); l’acqua non viene più pompata al serbatoio Maiella ma ci arriva per gravità (fine dello spreco di corrente elettrica e disservizi).  

 

 

Fabio Sebastiano

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK