"Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere", ecco la massima del viaggio di istruzione alla Ferrari dell'Itis di Agnone

| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Entusiasmante il viaggio di istruzione che si è svolto a Modena e Bologna dal 3 al 6 Aprile 2019 e che ha visto coinvolte le classi III-IV-V dell’Istituto Tecnico Industriale“Leonida Marinelli” di Agnone.

I ragazzi, accompagnati dalla Prof.ssa Angela Damiani e dai proff. Franco Marcovecchio e Roberto Berlingieri, hanno avuto modo di recarsi presso le principali case automobilistiche del panorama italiano, visitando i musei della Lamborghini, della Ducati e, per finire in bellezza, della Ferrari.

Proprio durante quest’ultima visita, alunni e docenti sono stati impegnati nel laboratorio didattico “Red Campus”, partecipando al modulo “Formula TEAM”. In dettaglio, i ragazzi hanno avuto modo, in un primo momento, di partecipare ad una lezione in aula durante la quale hanno scoperto che l’emozione di un’auto e di unmotore Ferrari richiede attitudine alla ricerca, attenzioneal pensiero scientifico e all’innovazione tecnologica,creatività e capacità di apprendere dagli errori,precisione nell’esecuzione,costante miglioramento delleperformance, perseguimento dell’eccellenza, lavorodi squadra, orgoglio di appartenenza e allo stesso tempoapertura alla mondialità. Dopodiché, gli stessi hanno fatto l’esperienza di un vero cambio gomme (il classico Pit-Stop) su una vera auto di Formula 1. Al termine dell’attività tutti gli studenti hanno ricevuto un certificato personalizzato attestante l’attività svolta.

Non è mancata anche la parte storica. Nell’ultimo giorno del viaggio d’istruzione, infatti, il gruppo è stato coinvolto in una visita guidata della città di San Marino sul tema “Seconda guerra mondiale, emigrazione e ospitalità”. Oltre al centro storico, i ragazzi hanno visitatoil Museo dell'Emigrante della Repubblica di San Marino, un luogo della memoria che permette di conoscere le vicende migratorie e riconoscersi collettivamente rispetto al passato ma anche al futuro.

Esperienza esaltante e affascinante, quindi, quella sperimentata in questi giorni dagli studenti dell’Istituto Tecnico, che ci auguriamo possa rappresentare per loro una fonte di ispirazione per il futuro inserimento nel mondo del lavoro

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK