Poietika, la parola che arde: ovazione per la chiusura della V edizione

| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Con la emozionante standing ovation che il pubblico di un affollato Teatro Savoia ha tributato al gigante della letteratura latinoamericana Raùl Zurita, si è conclusa la V Edizione di Poietika. La serata di martedì 16 aprile è stata la degna conclusione di una rassegna caratterizzata dal filo conduttore "La parola che arde", che ha accomunato gli interventi di Salvatore Natoli, Vandana Shiva, Letizia Battaglia, Jason Hickel, Wim Mertens, Nedim Gürsel e Raúl Zurita. Sette giorni straordinari al Teatro Savoia più l'incontro/workshop con Pino Bertelli all'Auditorium GIL: dalla filosofia alla grande musica, dalla fotografia all'ambientalismo, dall'economia alla letteratura, Poietika ha toccato varie aree del sapere rivelandosi una iniziativa unica nel suo genere e dal respiro internazionale.

 

Grande soddisfazione per Fondazione Molise Cultura e Regione Molise, che hanno tenacemente voluto la rassegna, con ideazione e progettazione di Associazione Tekne e direzione artistica di Valentino Campo. Soddisfazione non solo per i 1600 spettatori (ingresso per la prima volta con biglietto), ma anche per la qualità emotiva e passionale della risposta del pubblico, partecipe anche nelle domande rivolte agli ospiti dopo ogni conversazione. In particolare il pubblico giovanile ha mostrato notevole curiosità nei confronti delle esperienze portate sul palco, dal "dramma della verità" del prof. Natoli alla forza morale della testimonianza di Zurita.

 

Altrettanto significativa la risposta al progetto "Poietika messa a fuoco da Pino Bertelli. I volti e i luoghi di Poietika fissati nei suoi scatti": il grande fotografo toscano ha ritratto quotidianamente i volti del "popolo di Poietika" visitando luoghi e ambienti di Campobasso. Un'iniziativa "dal basso" che ha riscosso consensi delineando il volto collettivo del pubblico di Poietika, e che si concretizzerà in una mostra a settembre, facendo proseguire il Festival anche dopo la sua chiusura estiva.

 

Lo staff è al lavoro sulla sessione estiva Sonika Poietika, che vedrà presenti tra luglio e agosto in alcuni dei più magici borghi molisani Giardini di Mirò e Paolo Benvegnù, GaLoni, Iacampo, Paolo Tocco, Matteo Passante, Riccardo Ceres, Frank Lisciandro (con le sue fotografie che ritraggono Jim Morrison), Ezio Guaitamacchi 

con il progetto Poeti Rock. 

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK