Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Aiga e Ordine dei giornalisti dell'Abruzzo organizzano il convegno: "contro la violenza di ogni genere"

Tra i relatori anche Glenda Mancini autrice del libro "Anche le donne uccidono" citato da Vittorio Feltri l'8 marzo e preso a modello da tutti coloro che difendono i diritti degli uomini.

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

Giovedi 27 giugno alle ore 15:00 nella sala Camplone presso la Camera di Commercio di Pescara (Via Conte di Ruvo n. 2) si terrà il convegno dal tema: "CONTRO LA VIOLENZA DI OGNI GENERE - Per un confronto sociologico, psicologico e legale". Titolo emblematico che già fa capire quale sarà la piega che prenderà il convegno- corso: quello di dimostrare che le donne non sono soltanto  vittime ma anche carnefici. Anche se il rapporto tra i due tipi di violenza è ancora troppo sbilanciato sugli uomini che violentano e ammazzano le donne. 

L'iniziativa promossa e organizzata dalle Sezioni teatina e pescarese dell'Associazione Italiana Giovani Avvocati in collaborazione con l'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo, avrà l'ambizione di rovesciare i luoghi comuni sul tema della violenza di genere, riportando al centro del dibattito i dati scientifici acclarati e le differenti posizioni teoriche che hanno preso in esame il fenomeno.

Aprirà l'iniziativa il saluto del Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Pescara Avv. Giovanni Di Bartolomeo e delle Sezioni Aiga di Pescara Avv. Giulio De Carolis e Chieti Avv. Elio Carlino.  Introdurrà l'Avv. Rita Di Falco Segretaria della Sezione Aiga di Chieti e modererà i lavori la Dott.ssa Donatella Speranza. Una parità di genere che sa di antisessismo. 

Anche gli interventi parlano chiaro. 

Dott. Andrea Di Berardino - Giudice monocratico Tribunale di Chieti e Componente Collegio.

"Tutela penale di genere tra evoluzione dei diritti e crisi delle relazioni interpersonali".

Dott.ssa Brunella Capisciotti - Psicoterapeuta - Formatrice ed esperta in politiche di parità del centro antiviolenza Ananke.

"Il centro antiviolenza fra competenze e politica e pratiche d'intervento"

Avv. Cristiano Maria Sicari - Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Chieti, Presidente e componente C.DA "Deputazione Teatrale Teatro Marrucino" di Chieti.

"La legge penale e la violenza di genere. Riflessioni e prospettive"

Avv. Selene Pascasi giornalista, scrittrice. Autrice del romanzo "dimmi che esisto" che affronta il tema del violenza di genere. 

"Violenza. Segnali d'allarme e primi passi legali. Cenni alla tutela civilistica".

Dott.ssa. Federica Chiavaroli Sottosegretario di Stato per la giustizia Governo Gentiloni Silveri, "Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani" fino a Marzo 2018. 

"Esperienza in Parlamento. Cinque anni di impegno politico e sociale contro la violenza di genere: cose fatte e cose da fare".

Dott.ssa Glenda Mancini, Criminologa

"Anche le donne uccidono. Quando è l'uomo a subire"

DottSimone D'Alessandro, Docente di Sociologia e Responsabile Comunicazione e Ricerche Sociali Carsa.

"Violenza di genere tra dati di realtà e allarmismo mediatico"

Ma chi è Glenda Mancini, la criminologa che è inserita in questo convegno? Altri non è che l'autrice del libro "Anche le donne uccidono" di cui nel giorno dell'8 marzo ha parlato Il direttore di Libero  Vittorio Feltri dedicandole l’editoriale  per la festa della donna. Ecco cosa scrive Vittorio Feltri: "Comincio con una notizia non bella, ma se la stiamo leggendo vuol dire che non ci riguarda in prima persona. In Italia sono morti 560.390 esseri umani. Di essi 279.296 erano di genere maschile, e di conseguenza 281.094 appartenevano invece a quello femminile (non hanno ancora incluso altre varianti). 560 sono le persone assassinate: 401 uomini, 159 donne. Trovo questi dati nel volume che Libero è lieto di proporre ai suoi lettori. Glenda Mancini che lo firma non è un’opinionista, ma una scienziata della criminologia. I numeri sono del 2002, gli ultimi disponibili, però l’andamento è costante. E non per forza l’assassino è il merlo maschio. Come dice il titolo: Anche le donne uccidono. Quando è l’uomo a subire. [www.liberoquotidiano.it]". 

Di lei parlano tutti i blog per i diritti degli uomini che rivendicano di essere stati vittime delle donne. Uno su mille donne che ogni giorno vengono stuprate, assassinate e che subiscono ogni tipo di violenza. 

 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK