Consiglio regionale, la crisi della maggioranza : cade il numero legale sulla sfiducia a Mazzuto

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Quando il 9 giugno scorso Gravina era appena uscito vittorioso dal ballottaggio Campobasso si sapeva che qualcosa sarebbe cambiato nella maggioranza di centrodestra alla Regione Molise. 

Lo avevamo ipotizzato con Andrea Greco il quale disse: sicuri che Toma dura per altri quattro anni? Io qualche dubbio lo avrei. E forse ha ragione lui perché i primi scricchiolii all' interno della maggioranza ci sono stati oggi.

Le consigliere Aida Romagnuolo e Filomena Calenda hanno rimesso in discussione la mozione di sfiducia politica all' assessore Luigi Mazzuto. Ritenuto unico colpevole della sconfitta Campobassana. 

Ma la maggioranza per due volte ha fatto cadere  il numero legale dichiarando nulla la discussione e creando malumori. In aula c' erano Di Baggio, Di Lucente Niro e Pallante. Solo Di Lucente e Pallante col diritto di voto. Ma il sottosegretario al momento della discussione si è allontanato facendo cadere il numero legale.

La tensione in maggioranza si taglia col coltello. Il centrodestra rischia la paralisi politica a solo 14 mesi dall'insediamento. La mozione torna in discussione martedì 2 luglio alle 10.30. Vedremo cosa si inventano per rimandare ancora l' inevitabile. 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK