Incompatibilità tra funzioni di assessore regionale con consigliere, il Movimento Cinque Stelle presenta la Pdl per annullare la legge Frattura

| Categoria: Attualità
STAMPA

I Consiglieri Andrea Greco, Angelo Primiani, Fabio De Chirico, Vittorio Nola e Valerio Fontana hanno presentato un proposta di legge –contraddistinta con il n. 87- concernente: “Incompatibilità della carica di Assessore con le funzioni di Consigliere. Abrogazione dell’articolo 15 della legge regionale 5 dicembre 2017, n. 20”. La pdl intende abrogare l’art. 15 della legge regionale 20/2017 che introduce l’istituto della “surroga”, “supplenza” o “sostituzione” tra componenti della Giunta e Consiglieri regionali. La proposta mira, infatti, a ricostituire la situazione precedente all’emanazione dello stesso art. 15, con la ricostituzione del plenum dell’Assemblea regionale e la riassegnazione ai Consiglieri nominati Assessori di tutte le prerogative afferenti alla carica. Ciò, si spiega nella relazione illustrativa, al fine di porre un freno alla moltiplicazione dei costi dell'apparato politico, attraverso l’abolizione dell’istituto di che trattasi e il ripristino della compatibilità tra la carica di Assessore e quella di Consigliere. L’art. 5 della proposta di legge, infine, prevede che le economie derivanti dall’applicazione del nuovo disposto normativo siano destinate al miglioramento dei servizi sanitari erogati dal Servizio Sanitario Regionale. L’iniziativa legislativa passa ora alla Commissione consiliare competente per l’esame preliminare e l’espressione del parere di rito, per poi giungere all’attenzione dell’Assemblea per le determinazioni conclusive.

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK