Niente risposte per il reparto di senologia di Isernia? La consigliera Calenda si incatenerà davanti a Palazzo D'Aimmo

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Martedì mattina mi incatenerò, rimanendo fuori dall’aula del Consiglio Regionale se non sarà definita la situazione Senologia di Isernia.
Prima che Consigliere Regionale sono donna!!

L'annuncio tramite facebook è della consigliera regionale Filomena Calenda che, proprio ieri, aveva presentato, ottenuto l'immediata discussione e vistosi approvare un ordine del giorno sulla funzionalità del reparto sia dalla maggioranza che dall'opposizione presente in quel momento in aula. 

Nel dettaglio la mozione prende atto che il servizio di Senologia, fino al mese di luglio, è stato garantito all’interno dell’unità operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Veneziale di Isernia. Successivamente il medesimo servizio è divenuto parte integrante della UOSVD Chirurgia Senologia e Breast Unit, come centro SpoKe. Con recente provvedimento dell’ASREM -si rileva ancora nelle premesse dell’atto di indirizzo- è stato disposto il trasferimento degli interventi complessi di senologia dall’ospedale Veneziale alla Breast Unit del Cardarelli di Campobasso. Di qui l’impegno del Consiglio regionale, contenuto nella mozione, al Presidente della Regione, a mettere in atto tutte le azioni possibili tese a chiedere una moratoria finalizzata ad evitare qualsivoglia taglio o ridimensionamento di tutti i servizi sanitari esistenti, in attesa dell’approvazione del nuovo POS.

Oggi però cosa è accaduto? Che alla mozione non è stato dato seguito e che in una riunione svoltasi in mattinata all'Asrem il dirigente Lucchetti si è chiuso a riccio togliendo speranze a chi si è servito finora del reparto. Succede quindi che i medici, seppur disponibili, non possono operare a Isernia donne che non si recano lì per un intervento estetico qualsiasi ma vanno per combattere un tumore al seno. Per questo motivo, fin quando non ci saranno impegni seri per la salvaguardia di senologia. resta ferma la volontà di Calenda di incatenarsi davanti al consiglio. Tutto questo per la consigliera è esclusivamente a tutela della salute delle donne di Isernia e di tutto il territorio che al Veneziale si rivolge. 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK