Frosolone: I militari  sequestrano richiamo acustico vietato per l’uso venatorio e denunciano una persona

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

 

I Carabinieri della Stazione Forestale di Frosolone, nel corso dei servizi antibracconaggio, hanno rinvenuto, in un bosco, un “richiamo acustico” vietato per l’uso venatorio. Il dispositivo era costituito da una chiavetta usb contenente un file audio con la riproduzione del verso della quaglia. Inoltre hanno rinvenuto una batteria per l’alimentazione, un amplificatore e una cassa acustica per la diffusione del file audio. Specifici servizi di appostamento nei pressi del luogo del rinvenimento del dispositivo vietato, hannopermesso ai Carabinieri di fermare ed identificare un uomo, un cacciatore, proprio nel mentre questi si accingeva a rimuoverlo per tornarne in possesso.

Il richiamo elettronico è stato, quindi, sottoposto a sequestro così pure il fucile del cacciatore. Ora, l’uomo, deferito alla competente Autorità Giudiziaria, dovrà rispondere dei fatti commessipenalmente rilevanti.  Si ricorda che i Carabinieri della specialità Forestale,  monitorano costantemente il territorio attraverso specifiche attività istituzionali volte alla tutela paesaggistica e dell’ecosistema.

 

 

 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK