Da Agnone parte la difesa del diritto alla sanità pubblica: ecco l'opinione del Soa

| di Andrea Di Paolo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Un'affollatissima assemblea pubblica per la difesa della sanità pubblica e dell'Ospedale Caracciolo  si è tenuta ieri pomeriggio ad Agnone organizzata dal comitato "il cittadino c'è'' , la gente ha risposto in massa con dignità , tra I vari interventi quelli di chi vive quotidianamente la cattiva gestione della sanità pubblica , medici , anziani , vari sindaci del territorio , rappresentanti di comitati e naturalmente la nostra presenza che non è passata inosservata con l'intervento mirato del  coordinatore SOA  Andrea Di Paolo che ha incoraggiato i tanti presenti  a non cedere ai giochetti politici di palazzo che in questi anni hanno continuato a tagliare diritti in nome dei numeri evidenziando inoltre il ruolo spregiudicato della sanità privata che avanza di gran passo sulle tasche della popolazione e a discapito di quella pubblica e del diritto alla salute , una situazione di disperazione che si può ribaltare con l'unità del territorio e con chi condivide lo stesso obbiettivo.Dall'assemblea compatta e solidale sono venute fuori proposte concrete di lotta per il mantenimento dell'ospedale di Agnone in primis e della sanità collettiva e pubblica di tutta la regione , continueremo a partecipare attivamente al processo in atto .Non un passo indietro.Si ringrazia il comitato "Il cittadino c'è" e la popolazione dell'Alto Molise che così dimostra fattivamente di non voler cedere alla morte programmata dei poteri avversi al diritto di vivere in queste aree con dignità .

 

Il coordinamento SOA

Sindacato Operai Autorganizzati

 

Andrea Di Paolo

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK