Sardine a Campobasso, flashmob riuscito: la risposta della piazza al populismo e alle fake news

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Oltre 500 persone, tra cui tanti giovani e tanti sessantottini hanno partecipato al flashmob delle sardine a Campobasso. 

Sotto la direzione di Stefano, Aurelio e Anna, tre medici di età diverse, la manifestazione ha avuto due momenti: il primo di riflessione e il secondo di coesione. 

Insieme agli organizzatori è intervenuto anche un migrante del Gambia che vive a Isernia. Ha raccontato come è e come dovrebbe essere l' accoglienza. 

Gli organizzatori si sono presentati così: crediamo nei partiti ma non in questo modo di fare politica. Diciamo un no convinto al populismo, all' urlare e alle fake news che infestano la rete. 

Il movimento è legato all'onda nata a Bologna e non a caso proprio oggi ha deciso di uscire in piazza. Proprio mentre in Emilia Romagna Bonaccini si presenta ufficialmente a Bologna e mentre in tante altre città si manifestava. 

Qui in Molise si è scesi in piazza senza bandiere di partito. Ma i partiti c' erano. Soprattutto il PD di Campobasso con diversi esponenti. Le sardine avevano invitato anche i sindaci: hanno aderito Luigi Valente di Vinchiaturo e Antonio Cerio di Ferrazzano. In piazza anche l' ex sindaco di Campobasso Antonio Battista. 

In città anche una rappresentanza dal comune campano di San Bartolomeo in  Galdo, oltre che dai comuni limitrofi. C' erano anche i vecchi socialisti del Psi. Tutti uniti per dire no al populismo. Le elezioni a Campobasso sono lontane. Difficile capire se alle piazze piene corrisponderanno urne altrettanto piene. 

Al termine della manifestazione due canzoni che uniscono tutti: bella ciao e fratelli d'Italia. 

Per vedere le interviste e il flashmob le dirette sulla pagina di Molisecentrale.net.

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK