Non paga il dovuto al Movimento Cinque stelle, Di Marzio verso l' espulsione

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
Qualche giorno fa era finito nell' occhio del ciclone per aver firmato a favore del Referendum che blocca momentaneamente il taglio dei parlamentari.
 
Ora a distanza di pochi giorni il senatore Luigi Di Marzio è ancora una volta sotto accusa. 
 
Stavolta si tratta del fatto che non restituisce  regolarmente i rimborsi dovuti al Movimento, sia per il fondo a favore delle piccole imprese, sia per la Casaleggio S.r.l., che pretende dagli eletti trecento euro al mese.
 
Ebbene, stando a quanto riportato dai media nazionali, se i renitenti alla restituzione non salderanno gli arretrati dovuti entro il 31 dicembre, saranno espulsi.
 
 Stando a quanto riportato dal sito dei grillini, Di Marzio non versa il dovuto al Movimento dall’ottobre del 2018. Ortis  il suo collega molisano del Senato, è in regola con i versamenti, avendo saldato i conti al settembre 2019. Addirittura in anticipo il deputato Antonio Federico, che ha saldato tutto fino a novembre 2019. Se Di Marzio non verserà quanto gli chiede il Movimento sarà espulso e scatterà la procedura prevista dal contratto firmato prima della candidatura, che prevede il ricorso al tribunale civile per il pignoramento delle somme dovute.

Redazione

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK