Salvini, il filmato della citofonata di Bologna rimosso da Facebook per istigazione all'odio

| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview
Facebook ha rimosso il video pubblicato da Matteo Salvini lo scorso 21 gennaio in cui lo si vedeva andare a citofonare a casa di un ragazzo di origini tunisine nel quartiere popolare del Pilastro, a Bologna, accusandolo di essere uno spacciatore e facendone pubblicamente il nome davanti alle telecamere. Successivamente si era scoperto che il ragazzo è italiano e minorenne (e a quanto sembra, non è nemmeno uno spacciatore).
 
– Leggi anche: Cosa sappiamo del ragazzo che Salvini ha accusato di spaccio
 
Il video è stato rimosso nelle prime ore di martedì, quindi sette giorni dopo il suo caricamento, perché non rispetta gli Standard della comunità di Facebook in materia di incitamento all’odio. Il video era disponibile a questo link e al momento risulta quindi irraggiungibile.

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK