Freelance sì, coglione no

Nel video la frustrazione di migliaia di freelance costretti a progetti sperimentali, giornate prova, lavori non retribuiti

| di a cura di Francesco Bottone
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

“Sei giovane e per questo lavoro non c’è budget”. “Ti sto dando una grande occasione di visibilità”, e altre frasi ancora che un freelance o un wwworkers s’è sentito ripetere mille e più volte.

Finalmente c’è qualcuno che è riuscito a mettere in video e in rete – in modo ironico, scanzonato, ma tagliente, immediato – la frustrazione di migliaia di giovani (e anche meno giovani, aggiungerei) freelance costretti a progetti sperimentali, giornate prova, lavori non retribuiti. Senza tutele, senza obblighi per colui o colei che decide di assoldare il freelance (spesso si tratta anche di aziende). Tra questi anche tanti giornalisti del web, che fanno informazione ogni giorno, ogni ora, ogni minuti, in cambio di quattro spiccioli o addirittura gratis perché "per questo lavoro non c’è budget” e comunque “Ti sto dando una grande occasione di visibilità”.

a cura di Francesco Bottone

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK