Schiavi d'Abruzzo, scongiurato per ora il taglio all'ufficio postale

Lo conferma il presidente dell'Anci Abruzzo, Luciano Lapenna

| di redazione Alto Molise
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Il 13 aprile 2015 non scatterà il piano di razionalizzazione che, tra chiusure definitive e giorni di apertura ridotti, avrebbe coinvolto 54 uffici postali in tutto l'Abruzzo. Nel Vastese i comuni interessati dall'apertura a giorni alterni (si sarebbe passati dagli attuali 6 giorni a 3: martedì, giovedì e sabato) sarebbero stati Carpineto SinelloCarunchioCelenza sul TrignoLentellaLisciaTorrebrunaPalmoliSchiavi d’Abruzzo e Roccaspinalveti; a chiudere i battenti sarebbe stato invece l'ufficio di San Giacomo, frazione di Scerni.

A confermarlo è il presidente dell'Anci Abruzzo e sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, ieri presente a Lentella per la commemorazione dell'Eccidio: «Come Anci Abruzzo siamo riusciti a ottenere la sospensione del piano di razionalizzazione. Il risultato è arrivato nell'incontro con Poste Italiane tenutosi venerdì scorso, 20 marzo. Abbiamo predisposto già dei moduli che invieremo a tutti i sindaci per segnalare le proprie criticità a Poste Italiane».

CONTINUA A LEGGERE SU ILTRIGNO.NET

redazione Alto Molise

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK