Stupefacenti e Stalking: continuano le operazioni dei carabinieri

Altre denunce e arresti portati a termine in tutto il territorio

| di Danilo Di Laudo
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Continua incessante l'attività di controllo, volta al contrasto di vari fenomeni di microcriminalità, messa in atto dai Carabinieri su tutto il territorio della provincia di Isernia. Questa volta al centro dell'inchiesta è finito un venticinquenne di Carpinone, denunciato per aver violato la misura cautelare presa nei suoi confronti, avvicinandosi all'abitazione di una ragazza vittima, suo malgrado, di persecuzioni da parte del giovane. 

Intanto a Venfafro, due diverse operazioni, hanno portato alla denuncia di sei soggetti per detenzione illegale di sostanze stupefacenti; nello specifico sono stati sorpresi un trentenne di Piedimonte Matese e un ventiduenne di Capriati al Volturno. Nella vettura in cui erano i due sono stati ritrovati, all'interno di un comparto nascosto involucri contenenti eroina.

Anche a Sesto Campano la droga inchioda altri quattro ragazzi in possesso di alcune dosi di hashish. I quattro, di età compresa tra i venti e i ventiquattro anni, tutti di Pozzuoli, sono stati arrestati in seguito a perquisizioni personali. In tutti i casi le sostanze recuperate sono state poste sotto sequestro mentre le indagini sono volte ad appurare se tali dosi fossero ad uso personale o meno.

Con questi ultimi episodi sale a nove, a partire dall'inizio dell'anno, le persone arrestate nell'ambito di operazioni antidroga, mentre altre diciotto sono state denunciate dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Isernia. Infine le dosi recuperate superano le duecento unità mentre i proventi delle operazioni malavitose giungono a sfiorare i diecimila euro.

 

Danilo Di Laudo

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK