Sanità: il centro destra apre alla maggioranza ma a precise condizioni

Il Caracciolo dovrà restare attivo come presidio di montagna

| di Ansa
| Categoria: Attualità
STAMPA

Il centrodestra è pronto a votare la legge di riordino del servizio sanitario regionale che, però, deve essere 'figlia' del Molise e non calata dall'alto. Così gli esponenti della minoranza in Consiglio regionale in conferenza stampa.

"Siamo pronti a collaborare - ha detto l'ex governatore Michele Iorio - ma si deve partire da un assunto: l'ospedale di Campobasso deve restare Dea di II livello, quelli di Termoli e Isernia di I livello e il Caracciolo di Agnone, presidio di montagna".

Ansa

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK