Roccamandolfi, ecco la rassegna di serenate di Carmine di Vincenzo

| di redazione
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Una piazza stracolma,felice,attenta, partecipe e, piena di vita. Il Molise che non finisce mai di stupire. Così si chiuse la IV ^ rassegna delle serenate " Carmine di Vincenzo " tenutasi nel 2017 a Spinete.

Vinse Roccamandolfi e, come consuetudine, la rassegna anche quest’anno vedrà impegnati in casa la vincitrice dell’anno precedente e quindi proprio a Roccamandolfi si terrà l’edizione n. V.

 Una rassegna fiore all'occhiello di un Molise, quel Molise Vivo che rende giustizia ad una atavica dormienza che ormai attanaglia la Regione da molti anni. Grazie ad ogni singolo partecipante, la rassegna si esalta ed esalta competizione, tradizione, partecipazione.

E così, che Roccamandolfi si appresta il 14 luglio, ad ospitare la rassegna cult, tanto apprezzata fuori i confini regionali tanto da chiederne l’esportazione.

Quest’anno una rinnovata giuria con a capo il Maestro d’orchestra e compositore di tante sigle Rai, Claudio Luongo, coadiuvato da componenti eccellenti quali : Benito Ripoli, presidente della FITP, Santino Spinelli, studioso e musicista Rom da Lanciano, Lino Rufo, compositore di fama Mondiale, che all’uopo verrà premiato per la carriera, grazie ad un premio messo a disposizione dall’Assessorato regionale al Turismo in capo a Vincenzo Cotugno, dovrà valutare serenate proposte in varie forme da più gruppi provenienti da varie regioni d’Italia quali la Puglia, il Molise, la Campania e la Basilicata.

Il Molise cala gli assi con Sant’Elia a Pianisi grazie a Maria Saveria Reale, Termoli, grazie al Terzo Millennio, Roccamandolfi con il gruppo la Pliocca, Forlì del Sannio con la Vandrese di Luigi De Santis, Gianfranco Rossodivita, cultore e musicista della tradizione popolare molisana ed eccellente interprete di essa ed i Cantori di Larino,la Puglia con  San Giovanni Rotondo e l’interland Garganico con liSpruvvist ed il gruppo di Cantori del Gargano con a capo il famosissimo interprete ed autore, Michele Rinaldi, la Campania con Eboli con i cantori Ebolitani, la Basilicata con Lavello con i “ F’st’nidd”, salvo la presenza di altri gruppi dell’ultima ora. A Maria Martino, Soprano , come di consueto, l’apertura del Festival con l’inno ed il  Nessun Dorma.

Una rassegna che ogni anno alza il tiro e che prima o poi, in base al regolamento, prenderà la via del fuori regione portando con sé il Molise più vero.

La rassegna intitolata al compianto sindaco di Chiauci, Carmine di Vincenzo, vedrà premiata la serenata che la giuria riterrà più consona alla manifestazione stessa e, per la prima volta vedrà istituito il premio “ Gemme del Matese “ in onore di Gemma Silvestri, madrina dello storico gruppo Gemme del Matese che oggi avrebbe compiuto 30 anni di vita ma che il fato ebbe a strapparla alla vita in giovanissima età.

 Commuoversi è un pregio e non una vergogna ed in una sera calda dell’estate molisana, da Sepino, prima tappa della rassegna a Spinete, la sera moltissimi avevano le lacrime agli occhi. Vincerà, come sempre la migliore serenata , ma davvero a serata ultimata, avranno vinto tutti, ha vinto la competenza , la passione, l’amore per la ns terra, per le tradizioni , per l’aggregazione che solo queste manifestazioni riescono a dare.

 

La giornata avrà un significato ulteriore in quanto presente, come si diceva, Santino Spinelli, artista di fama internazionale, che rappresenterà il popolo Sindi e ci parlerà di un progetto che mira alla conoscenza vera di un popolo spesso disprezzato e poco amato ma, che ha fatto della identità e della tradizione vita e spirito di unità, ed all'uopo è stato invitato il Console del Benin a Napoli, l'amico Giuseppe Gambardella che potrà, vista l'imminente organizzazione di una manifestazione per la raccolta fondi per la realizzazione di pozzi in Benin, illustrarci il progetto ed esserci vicini nella tradizione e nella pienezza di responsabile Amore per le genti e per chi ha necessità di essere aiutato.

Un particolare ringraziamento per l’attenzione a chi ha organizzato la manifestazione , dai Borghi d’Eccellenza, promotrice ed ideatrice, alla proloco di Roccamandolfi, al Centro Parrocchiale, al Gruppo folk la Pliocca, all’Amministrazione Comunale con a capo il Sindaco Giacomo Lombardi, alla Regione Molise assessorato regionale al turismo.

Non ci resta che goderci la serata e , festeggiare con la vincitrice. Vi aspettiamo tutti , anche perché grazie all’organizzazione Roccolana ci saranno stand degustativi di prodotti esclusivamente locali.

 

redazione

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK