Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

L'accoglienza come risorsa. La Sinistra Giovanile a Oratino per la Giornata Mondiale del Rifugiato

| di Davide Vitiello
| Categoria: Comunicati Stampa | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

L'Auditorium Altobello di Oratino ha ospitato questa mattina una tavola rotonda promossa dal Forum della Sinistra Giovanile in occasione della ricorrenza della Giornata Internazionale del Rifugiato. Per l'occasione è stato scelto il piccolo Comune di Oratino, uno dei primi centri molisani aver accolto sul proprio territorio rifugiati e richiedenti asilo. il Sindaco Luca Fatica ha voluto fortemente che questa giornata fosse anche un momento di confronto per rilanciare il ruolo dei comuni nelle politiche di accoglienza e di integrazione.

L'incontro, aperto dal saluti del primo cittadino, ha visto la partecipazione del Senatore del PD Roberto Ruta e del vice presidente della giunta regionale e assessore al welfare Michele Petraroia. Tra gli ospiti anche il Sindaco di Montefalcone e Segretario regionale di Sel Gigino D'Angelo, l'associazione Libere Menti rappresentata dalla dottoressa Concetta Fornaro e un gruppo di giovani ospitati nel Centro Temporaneo di Accoglienza di Campobasso.

Protagonisti della giornata sono stati soprattutto i giovani: il giornalista ed esperto di geopolitica Roberto Colella, che ha tenuto una lectio dal titolo "Il Mediterraneo in Risalita", Clorinda Variano e Gianpiero Farano in rappresentanza dei Giovani Democratici del Molise, Michele De Marinis in rappresentanza dell'associazione FutureDem Molise, Sara Ferri per Sinistra Ecologia e Libertà, Luca Spallone, giovane mediatore culturale.

Gli interventi, moderati da Davide Vitiello, si sono focalizzati sull'importanza di implementare e migliorare le politiche di accoglienza e di integrazione nei confronti dei migranti, contro visioni di stampo emergenziale che fomentano sentimenti di paura nell'opinione pubblica. In una società, come la nostra, sempre più multiculturale e transculturale, l'accoglienza e l'integrazione possono al contrario diventare risorse preziose per sviluppare l'occupazione, in particolare giovanile, per ripopolare e valorizzare economicamente e culturalmente il territorio.

In ciò il Molise rappresenta certamente un modello per altre realtà regionali, in particolare sotto l'aspetto dell'ospitalità e dell'accoglienza, ma è possibile e doveroso fare meglio, in relazione alla formazione degli operatori e in direzione di un più efficace coinvolgimento delle amministrazioni locali. Le proposte emerse nel corso della tavola rotonda di oggi, verranno presto racchiuse in un documento programmatico che il forum della Sinistra Giovanile porterà all'attenzione dell'Assessorato regionale alle politiche sociali.

Davide Vitiello

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK