Carnevale a Agnone è l'ora delle scorpelle. #impasticciando.wordpress.com

| di Maria Carosella
| Categoria: Gusto
STAMPA

Le scorpelle sono un dolce di carnevale tipico del Molise a base di farina, uova e patate.

Si preparano impastano tutti gli ingredienti insieme e dopo la lievitazione si ricavano delle striscioline che vengono fritte in abbondante olio. A cottura ultimata e, quando la scorpella è ancora calda, vengono rigirate nello zucchero e si ottiene una frittella dolce, morbida e davvero gustosa.

Io le mangiavo sempre da piccolina quando le mie nonne, mia mamma o le mie zie le preparavano proprio in occasione del carnevale. Era da tanto però che non le mangiavo, così ho cercato di recuperare una ricetta chiedendo un po’ a mia zia e a mia mamma.

Fare questa operazione di recupero degli ingredienti con il giusto quantitativo di peso è stata un’impresa alquanto difficile dato che, una volta, l’impasto delle scorpelle veniva fatto ad occhio, regolandosi in base all’esperienza e alla giusta consistenza dell’impasto.

Il risultato finale, però, è stato davvero ottimo, sono riuscita a riprodurre il sapore e l’odore che mi ha riportato indietro a quando ero bambina.

Ingredienti:

700 g di farina 00

4 uova

250 g di patate

15 g di lievito

1 cucchiaino di sale

Procedimento:

Iniziare mettendo a lessare le patate in abbondante acqua.

Fare sciogliere il lievito in un bicchiere con poca acqua tiepida e un cucchiaino di zucchero. Mettere la farina in una ciotola, praticare al centro una fontanella e versare il lievito sciolto nell’acqua.

Impastare il lievito con poca farina (per formare un lievitino) e poi ricoprirlo totalmente con altra farina.

Lasciare lievitare il lievitino per circa 15 minuti.

Schiacciare le patate con uno schiacciapatate e aggiungerle all’impasto insieme alle uova e al cucchiaino di sale.

Iniziare ad impastare fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso  (nel caso risultasse troppo appiccicoso, aggiungere poca farina e continuare ad impastare).

Praticare una croce con un coltello sull’impasto dopo averlo posizionato in una ciotola unta con un filo d’olio per evitare che l’impasto si attacchi.

Far lievitare finché l’impasto raddoppi di volume.

Posizionare l’impasto su una spianatoia, tagliare delle striscioline di pasta irregolari e allungarle leggermente con le mani.

Prendere le striscioline e friggerle in abbondate olio caldo. Far cuocere un lato della scorpella per bene e poi girare sull’altro lato.

Quando saranno ben dorati entrambi i lati, sollevare le scorpelle dall’olio e metterle a scolare su della carta assorbente.

Mettere dello zucchero in un piatto e girarvi più volte le scorpelle, ancora calde, fin quando non risulteranno totalmente ricoperte dallo zucchero.

Ecco le scorpelle pronte per essere mangiate!!!!

Io però, su alcune ho applicato una delle mie varianti, zucchero a velo e cannella…davvero buone!!!!!

 Dal BLOG di da Di Iorio https://impasticciando.wordpress.com/

http://Impasticciando

 

 

 

 

 

 

Maria Carosella

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK