Il calciatore Giuseppe Rossi, Pepito, torna in serie A, con il Genoa. Rossi è di origine abruzzese-molisana e amico di Franco Di Toro di Agnone

| di Maria Carosella
| Categoria: Sport
STAMPA

Giuseppe Rossi, Pepito, torna a giocare in serie A con il Genoa. Il noto calciatore e' di origine abruzzese, il padre  Fernando nativo di Fraine era un  allenatore di calcio ed insegnante di italiano e spagnolo alla Clifton High School;  la madre Cleonilde  di origine molisana nativa di Acquaviva d'Isernia, era insegnante di lingue in quella scuola. A 12 anni si trasferì a Parma, insieme al padre, per iniziare a giocare nelle giovanili del club ducale.  L’ex calciatore della Fiorentina e del Villareal riprenderà a giocare dopo mesi di stop. A Agnone sono in molti a ricordarlo, presso il bar di Franco di Toro, l'estate quando il calciatore tornava a Fraine, spesso con un suo zio facevano un giro a Agnone. Il titolare del Bar Di Toro, Franco,lo descrive come un ragazzo bravissimo, gentile, alla mano, cordiale.Tanti auguri al bravo calciatore per un anno di successi calcistici, e ...lo aspettiamo a Agnone!

 

 

https://blog.it/2017/11/29/sport/calcio/giuseppe-rossi-al-genoa-pepito-torna-serie/77460/Giuseppe Rossi-Genoa? Si può fare. Il fantasista italiano torna sul terreno di gioco. L’ex calciatore della Fiorentina e del Villareal riprenderà a giocare dopo mesi di stop. Pepito sosterrà le visite mediche nei prossimi giorni.

“Prossima fermata… Serie A”, annuncia Rossi con un tweet. Una foto in aeroporto a fare da testimonianza alle parole. Per lui, svincolato e quindi senza squadra da aprile, è un clamoroso rientro nel calcio italiano a cui sembrava aver dato l’addio.

Rossi ha 31 anni ed era stato ‘abbandonato’ dal Celta Vigo dopo l’ennesimo infortunio: una rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Ora il Genoa si è fatto avanti, ma prima dovrà sostenere delle visite mediche di fondamentale importanza viste le sue note condizioni fisiche precarie.

Giuseppe Rossi: infortuni continui

Una carriera martoriata dagli infortuni, uno dopo l’altro a rovinare un talento italiano cristallino. Il tutto inizia nel 2011, quando si rompe il legamento crociato del ginocchio destro. Da quel giorno, prima di ritornare dopo quasi due anni, è stato operato altre tre volte. Nel gennaio 2014 si infortuna nuovamente, ancora allo stesso legamento, e riprende a giocare per meno di un anno, quando a settembre del 2014 deve nuovamente fermarsi a causa della rottura del legamento collaterale mediale. Ad aprile di quest’anno, ecco l’ultimo infortunio, ancora allo stesso ginocchio, che lo ha fatto abbandonare dal Celta Vigo e tenuto lontano dai campi sino ad ora.

L’intuizione di Perinetti

Giuseppe Rossi ora è pronto a tornare. Il dirigente del Genoa, Giorgio Perinetti, sempre attento al calciomercato, ci ha visto lungo e si è accaparrato le prestazione del talento tutto italiano. Genova può essere un buon punto da dove ripartire. Per Rossi questa è probabilmente l’ultima opportunità della sua carriera e sa di doverla sfruttare, lontano dagli infortuni.

Maria Carosella

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK