Campionato Juniores: il derby Isernia Agnonese va ai pentri per 2 a 0. Sica dirigente degli altomolisani critico sulle designazioni arbitrali

| di Maria Carosella
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Campionato  Nazionale Juniores girone I 11^ partita di ritorno
ASD Isernia - Olympia Agnonese 2-0

Partita derby vinta dai ragazzi dell'Isernia che a fine gara hanno meritato la vittoria.
I ragazzi di Fusaro sono scesi in campo, al contrario degli avversari, poco motivati e scarsamente aggressivi, non sufficientemente consapevoli dell'importanza di una vittoria da  riportare in questo match al fini di una migliore posizione in classifica.

 Gioco superficiale , tanto superficale al punto tale da subire l'espulsione del capitano Zentena che al 15' del seconfo tempo, nel massimo dello sforzo teso a recuperare, si è fatto ingenuamente esplellere lasciando in dieci la squadra e fornendo un modello di scarsa sportività.
 Le reti una nel primo tempo su grosso errore di un difensore che da solo si è fatto prendere la palla da un avversario che entrato in area ha messo dentro.
Nel secondo tempo al 35' un altro errore della difesa ha permesso al centravanti di fare gol.

Da segnalare oltretutto che Suso solo davanti alla porta non ha preso il pallone e altre diverse occassioni fallite dai nostri attaccanti.
 Una piccola riflessione da parte del responsabile del settore giovanile Sica sulla designazione dell arbitro di Isernia su una partita derby  importante ai fini della classifica: 

"Devo purtroppo rimarcare il comportamento dell' arbitro  che per i primi 20'  non ha mai tirato fuori  il cartellino giallo su diversi falli degli isernini e su un altro fallo da ammonizione di un giocatore pentro, non ha ritenuto di ammonirlo perchè già ammonito e quindi da espulsione e l'andamento della partita sarebbe cambiato.Quindi molta superficialità e poca professionalita' nella designazione".

E Sica continua:
"Questo non è un campionato esordienti ma una Juniores Nazionale e bisogna essere più attenti nella designazione dell'arbitro.
Dopo cinquanta anni di attivita' nel mondo del calcio non posso ritenere che in queste assurde scelte ci sia malafede ma va necessariamente posta maggiore attenzione, in ogni caso questo non assolve gli errori de nostri ragazzi"

Maria Carosella

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK