Calcio serie D, l' Olympia Agnonese non va oltre l'uno pari con il Cattolica Calcio. Lucio Gualtieri:gara alla camomilla

| di Lucio Gualtieri
| Categoria: Sport
STAMPA

L'Olympia non  sfata il tabù  del non c'è  due senza tre e alla terza gara ufficiale stecca di nuovo,con una prova alla camomilla ottiene solo un misero pareggio. Quattro gli assenti in casa: Romagnoli,  Som, Gasperoni, Barellini e Tomassini, con questi ultimi due che stanno recuperando. Mister Cascione sceglie un atteggiamento prudente schierando la squadra in campo con un 5 - 3- 2

L'Olympia scende in campo con tutti gli effettivi  disponibili, sistema di gioco 4 -3 -3.
La gara offerta oggi al Civitelle è di quelle che conciliano il sonno. Parte bene l'Olympia e solo dopo13' di gioco va in rete con l'attaccante Agosta, che capitalizza al massimo un bel cross dell'esterno difensivo di Nicolao e mette in rete di testa, regalando all' Olympia il provvisorio vantaggio. La gara si avvia stancamente verso la fine della prima frazione di gioco ed ecco quello che non ti aspetti, calcio di punizione, fallo ingenuo, evitabile, per la squadra ospite, batte il n°10   Merlonghi, palla tesa in area sul secondo palo per l'attaccante Cisse Chehe -Yacouda che non concede replica al regalo ricevuto e  mette in rete per il pareggio ospite.  Sull'azione della rete pesano e non poco le disattenzioni di tutto il pacchetto difensivo dell'Agnone. I 10' minuti finali del primo tempo più  3' di recupero concessi dall'arbitro, Lucio Felice Angelillo, della sezione di Nola, regalano agli spettatori solo noia.

Si rientra in campo per i secondi 45' di gioco e sinceramente non vediamo e non riscontriamo nulla che possa far sobbalzare dai seggiolini gli spettatori presenti. Possiamo solo rilevare la girandola di sostituzione effettuate dal mister ospite, Cascione, ben 5, fatte con cadenze medie di 8' tutte programmate per spezzare il ritmo che tra l'altro non c'è e tenere la gara sui bassi regimi. Da quanto osservato, possiamo solo rilevare la scarsa quantità dei calci d'angolo battuti solo  cinque, tre per l'Agnonese e due per gli ospiti e da qui si riassume tutta la  pochezza che le due compagini hanno offerto agli spettatori presenti. Fine delle ostilità  dopo 90' più  4'di recupero.
Risultato finale:

  • Agnonese 1 
  • Cattolica -San Marino 1

Le nostre opinioni espresse nei confronti dell'Olympia, nelle gare precedenti circa le buone potenzialità,oggi  ancora non trovano conferma, i punti interrogativi restano ma lasciamo fare alla società le giuste analisi di correzione.

Adesso cari sportivi, consentitemi alcune considerazioni sul calcio:
Ieri in TV ho visto giocare una squadra che ha dalla sua bilanci annui con fatturati che si aggirano intorno al mezzo miliardo di euro,cifre da capogiro.Il calciomercato moderno è sempre più assurdo nei prezzi secondo il mio parere, arabi, cinesi e finanzieri senza scrupoli, hanno rovinato il più bel gioco del mondo ed i mediatori, procuratori e figure affini, nè hanno approfittato come sciacalli, pensando ovviamente solo al loro tornaconto personale, e non certo alle conseguenze disastrose su tutto il sistema e soprattuttto sulle squadre piccole, le società di provincia.
 Comunque a parte  la valutazione complessiva sulla partita di oggi  al Civitelle, in tutta sincerità però dico che oramai è di gran lunga preferibile vedere giocare l'Olympia, fatte le giuste considerazioni che non gioca peggio delle ricchissime blasonate

Lucio Gualtieri

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK