Calcio serie D Agnonese batte il Tolentino: i padroni di casa non accettano la sconfitta e sfociano nel razzismo, Diakite come Balotelli

| di Lucio Gualtieri
| Categoria: Sport
STAMPA


12^ giornata di andata campionato nazionale di Serie D- girone F
U.S. Tolentino 1919 - Olympia Agnonese 

L'Olympia piega la resistenza del Tolentino e si impone con il risultato di 2-1  L'Agnone inizia la gara in modo propositivo, cercando sin dai minuti iniziali 
la conconquista della  metà  campo avversaria, con le spinte dei laterali Nicolao e Diakite', cosa che gli riesce, creando diverse opportunità. Siamo al 9' occasione Kone, il portiere devia in angolo.
Sulla battuta dalla bandierina l'Agnone si lascia trasportare dall'entusiasmo e porta nell'area avversaria quasi tutti gli effettivi, lasciando sguarnita la propria metà campo e così subisce un velocissimo contropiede del Tolentino  che si porta in vantaggio con la rete di Minozzi. 
L'Olympia pare accusare il colpo e concede spazi  all'avversario rischiando  anche il raddoppio ad opera di Minozzi.
Passata la tempesta, ci si riorganizza e si ritorna ad essere padroni del gioco, cosa che al 24' si concretizza con il pareggio ad opera di Kone', che riporta l'Olympia in parità. La prima frazione vola via senza ulteriori sussulti.

I secondi 45' minuti non offrono grandi spunti emotivi, solo un leggero predominio del  Tolentino anche se impercettibile. 
Girandola di sostituzioni per l'Olympia, sostituzioni che al 40' portano in gol il nuovo entrato D'Ercole, vantaggio Olympia. Sull'azione  del gol, va evidenziata una grandissima azione di Nicolao che suggerisce per D'Ercole che deposita in rete.

Nei minuti finali il Tolentino reclama per un calcio di rigore non concesso, le proteste sono vigorose  nei confronti del direttore di gara la signora Pirriatore della sez. di Bologna, alla quale va data il  massimo voto con lode, per aver diretto una gara spigolosa, in modo impeccabile ed autoritario.

La gara finisce dopo 5' di recupero. Una gara tranquilla?  non direi il Tolentino non accetta la sconfitta, ed inizia una farsa fatta di cori non  piacevoli nei confronti di Diakite'. Atti uniti ad azioni deplorevoli nei confronti di tutti i calciatori dellOlympia e del pubblico ospite, Tant'è vero, cosa inaudita! che necessitava la scorta per poter fare rientro ad Agnone.

L'Olympia con la vittoria di oggi, conferma il momento positivo e la continua  crescita del gruppo, sapientemente costruita, dai tecnici, Erminio Rullo e Matteo Pizzi.
Il tutto a smentire con il lavoro sul campo, lo scetticismo  che inizialmente serpeggiava, per la mancanza di risultati.
Oggi la squadra, imponendosi sull'avversario di turno  con una super prestazione, compensata da un'ottima condizione e da una appropriata  preparazione delle caratteristiche:

  •  Fisiche" tantissima corsa frutto di una resistenza acquisita.
  • Tecniche" per proprietà  di palleggio e caratteristiche dei fondamentali  nelle corde degli undici.
  •  Tattiche per movimenti in sincronia con cui gli  undici si muovono sul campo nelle varie fasi di sviluppo del gioco.

 Che dire, una squadra che gioca a memoria.
Con la vittoria di oggi l'Agnone  si assesta saldamente tra le le prime della classe,6^ posizione ad un solo punto dalla zona playoff. 
Il Tolentino, con quella di oggi  subisce la 6^ sconfitta su 12 gare giocate e  resta nelle zone basse della classifica in piena zona playout.

Lucio Gualtieri

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK