Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Allarme cinghiali in Agnone C/da S. Quirico, Frazione Marzovecchio La preoccupazione si aggrava di giorno in giorno, anzi di notte in notte.

| di Antonio Marcovecchio
| Categoria: Territorio | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

 

 

Oltre all’ingente danno alle colture e ai raccolti stagionali in atto (mais) distrutti in fondi situati nei pressi delle case abitate, è anche a rischio la sicurezza degli operatori agricoli che, durante le fasi di lavorazione, trovano nei campi vere e proprie voragini scavate da questi animali che possono comportare il ribaltamento dei mezzi e, nella migliore ipotesi, rotture alle attrezzatture meccaniche con il relativo aggravio di spese.

 

Gli imprenditori agricoli non possono permettersi il lusso di lavorare i terreni per sfamare gli animali protetti e di non essere risarciti, se non a distanza di anni e solo parzialmente a seguito di ingiunzioni di pagamento nei confronti della Regione.

 

Gli allevatori, gli imprenditori agricoli ed i residenti tutti della C/da, non sono più disposti a tollerare questa situazione abbandonata a se stessa e, per tale motivo, chiedono a tutti gli organi preposti di intervenire immediatamente al fine di arginare il fenomeno di invasione del territorio da parte degli ungulati, che mettono a repentaglio la sicurezza dell’incolumità pubblica.

 

 

 

 

Antonio Marcovecchio

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK