Antonio Diana diciottenne imprenditore coraggioso apre il bar "Via Del Caffé"

"Non sono voluto andare fuori, Agnone non deve morire",dichiara il giovane titolare del bar

| di Maria Carosella
| Categoria: Territorio
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Un ragazzo giovanissimo, Antonio Diana di anni 18 anni, coadiuvato nel lavoro da una giovanissima cugina di nome Rossella di 17 anni,sostenuto dai genitori Luisa Di Menna e Lucio, ha aperto un bar a Agnone dal romantico e invitante nome "Via del Caffe" ed è titolare.

Nasce spontaneo come prima cosa fare gli auguri a questo intraprendente ma anche coraggioso, giovane imprenditore.Ha studiato presso l'istituto alberghiero con sede a Agnone, ha già esperienza presso bar e ristoranti, si mostra sicuro e padrone del suo lavoro.

Nella brevissima intervista che ci ha rilasciato oggi, giorno dell'inaugurazione del Via del Caffè, e' stato determinato , senza esitazioni nel rispondere alle nostre domande: "Ti senti responsabile? cosa ti ha spinto ad aprire una attività in un luogo dove purtroppo la popolazione tende a diminuire?

"Mi sento molto responsabile, ma non ho voluto cercare lavoro altrove, voglio restare, vivere e lavorare nel paese dove sono nato, Agnone non deve morire, è un paese bellissimo e deve tornare a essere ancora più bello e i giovani come me devono fare di tutto per far crescere l'economia in questi territori"

Questa è stata la sua pronta e adulta risposta .

Complimenti Antonio, ad maiora semper!

 Guarda il video dell'inaugurazione QUI

Maria Carosella

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK