Rassegna di serenate “ CARMINE DI VINCENZO “ IV edizione, Spinete 5 agosto 2017

| di Borghi d' Eccellenza
| Categoria: Tradizioni
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

 

Come ogni anno, anche il 2017 vedrà in scena la rassegna delle serenate, all’insegna della tradizione e della comunione di intenti.

L’anno passato , ( edizione 2016 ) , a Rionero Sannitico, merito della vittoria di Macchiagodena, con il gruppo “ Le Terre Rioneresi “ in quella triste serata di luglio che vide lasciarci l’amico Carmine Di Vincenzo, estimatore e cultore , del folklore, nonché Sindaco di Chiauci, che fortemente volle partecipare all’unica rassegna Molisana che ha dato il via ad altre rassegne fuori dalla ns regione,  segno tangibile di una identità forte e competitiva sé non unica, ebbe a vincere il gruppo San Giovanni di Spinete dopo una gara all’insegna della  passione e della pura tradizione Molisana e non.

Come ogni anno, il paese ospitante, appunto Spinete,  vedrà passarsi il testimone e come ogni rassegna, il paese che vincerà con la serenata più bella vedrà accreditarsi per  la rassegna del 2018.

 

Una rassegna che stupisce e che ogni anno, nonostante le difficoltà e le grandi assenze di chi è preposto alla tutela di un patrimonio unico, quale il ns Folklore e la ns identità.

Ricordiamo che il Molise è una delle poche regioni a non avere una legge specifica che mira alla tutela del folklore e delle identità musicali Molisane, anche sé ad onor del vero, la Presidenza del Consiglio Regionale ha già pronta una proposta di legge che, speriamo, venga licenziata al più presto.

 

Con l’indelebile ricordo  per lo spettacolo straordinario del Gruppo di Agnone, che l’anno passato ebbe ad incantare la numerosissima platea accorsa a Rionero Sannitico, anche sé per scelta della giuria ebbe a premiare la serenata cantata dal gruppo San Giovanni di Spinete per attinenza, consegnando il secondo posto a Carpinone e la terza proprio al gruppo di Agnone , per poi premiare la ragazza in costume più bella in la ragazza di Letino con il suo stupendo costume con merito alla ragazza di Agnone e la ragazza di Macchiagodena, ed anche per questo speriamo , per esser lieti di avere con noi proprio Agnone, Macchiagodena, Rionero Sannitico e Letino, l’edizione di Spinete vedrà una partecipazione ancor più ampia e sempre più importante e di qualità.

 

Infatti, grazie a chi lotta per non cancellare la storia della tradizione Molisana, la rassegna ospita anche gruppi da fuori regione che anno per anno, chiedono di partecipare per poter favorire la vittoria e portar fuori dal Molise una rassegna che ormai ha il suo perché e la sua splendida posizione tra le più belle manifestazioni popolari in Italia.

 

Quest’anno saranno presenti, poiché già iscritti, gruppi di Eboli/Auletta, San Giovanni Rotondo, Spinete, paese ospitante, Sant’Elia a Pianisi, Forlì del Sannio con il gruppo di Vandra, Roccamandolfi, Sergio Marchetta, Vinchiaturo con il gruppo Lu Cuncertin d Antonio Nicotera, Termoli, con il gruppo canoro del Terzo Millennio, Campobasso.

Le adesioni scadranno il 20 luglio ma per problemi organizzativi verranno chiuse al raggiungimento del numero massimo di 14 gruppi concorrenti che, come sempre posso essere composti da una persona sino ad un numero non definito che, canteranno la serenata alla propria bella, debitamente in costume. Nel caso il gruppo né fosse sprovvisto, sarà cantata ad una ragazza in costume indicata dall’organizzazione.

Una giuria di esperti, come sempre , indicata nelle persone di Franco De Soccio, Mauro Gioielli, Francesca Spallone, Luigi Ferrara Santa Maria, noto produttore di film, Antonio Scasserra e Nadia Notardonato, con la possibilità, in caso di assenza di sostituire con giurati comunque di spessore e di comprovata competenza, giudicherà la serenata più bella che vedrà portarsi a casa il titolo nonché una somma in danaro. Altri premi saranno messi a disposizione per le esecuzioni più scenografiche.

 

A tal proposito, in accordo con l’ Amministrazione Comunale di Chiauci, si procederà alla consegna di un premio “ Carmine DI VINCENZO “ al gruppo più longevo che, chiaramente, verrà consegnato dai familiari di Carmine Di Vincenzo dopo aver mandato un breve filmato a ricordo di una persona che mai sarà dimenticata e che, né siamo sicuri, aleggia sempre in occasione della rassegna dando forza e spessore alla manifestazione stessa alla quale non sarebbe voluto mancare per nessuna ragione al mondo.

 

L'affetto dimostrato da parte di tutti è ancora tangibile e l'intitolazione della manifestazione non vuole essere un salamelecco ma uno sprone a fare della tradizione una regola di vita, un modo per poterci allontanare dallo stereotipo della piazza virtuale e condividere tangibilmente il passato, il presente e, sperare nel futuro , all'insegna dell'armonia e della sincera convivialità.

 

Il folklore è vita, è convivialità , è unirsi al di là delle differenze.... Riflettiamo e, al di là delle vittorie e delle sconfitte, viviamone con forza , la sua passione.

 

Vi aspettiamo il 5 agosto 2017 a partire dalle ore 18,00 , a Spinete e se venite in costume, godremo ancora di un tempo che vorremmo non passi mai.

 

Per info ed iscrizioni : 333 6600619   borghideccellenza@gmail.com

 

Borghi d' Eccellenza

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK