43^ Mostra Mercato e Festival Internazionale della Zampogna di Scapoli

Sabato e domenica 27 e 28 luglio 2019 botteghe artigiane, tavola rotonda, stand gastronomici e concerti. Ospite d’onore Peppe Barra

| Categoria: Tradizioni
STAMPA

Tutto pronto per la 43^ Mostra Mercato e Festival Internazionale della Zampogna di Scapoli

Sabato e domenica 27 e 28 luglio 2019 botteghe artigiane, tavola rotonda, stand gastronomici e concerti. Ospite d’onore Peppe Barra

 

Manca poco ormai a uno degli eventi più rilevanti dell’estate molisana, inserito nelle iniziative di ‘Turismo è cultura’, patrocinate dall’Assessorato regionale che fa capo a Vincenzo Cotugno.
Sabato 27 e domenica 28 luglio 2019 torna il Festival Internazionale della Zampogna, giunto quest’anno alla 43esima edizione e pieno di novità in ogni momento della due giorni.
Il programma allestito dall’Amministrazione Comunale, con in testa il sindaco Renato Sparacino e il consigliere delegato al turismo Stefano Izzi, e dal confermato direttore artistico Christian Di Fiore, prevede l’apertura della Mostra mercato, a cura dei Maestri Artigiani di Scapoli, sabato alle ore 10,30, mentre alle 11 ci sarà la visita guidata al Museo Internazionale della Zampogna ‘P. Vecchione’.
La giornata proseguirà alle ore 18,30 nella sala polifunzionale di via Volturno col concerto dell’ensemble pugliese composto da Maria Moramarco & Uaragniaun.

Momento clou alle 21 con il doppio live in piazza Martiri di Scapoli dei laziali Folkaenema e della band molisana Cantine Riunite.

La serata sarà aperta dall’esibizione degli Zampognari di Scapoli.

La domenica si aprirà come di consueto con i suoni in libertà lungo piazze e strade del paese e, nell’occasione, accanto ai suonatori di zampogne e ai gruppi di musica popolare, ci saranno gli Sbandieratori dei Casali di Minturno. Spazio poi ancora alle visite guidate al Museo della Zampogna.
Alle ore 11, nella sala polifunzionale di via Volturno, si aprirà la tavola rotonda sul tema: ‘L'Artigianato artistico simbolo della Cultura Molisana’ a cui prenderanno parte: Emilia Vitullo, direttrice del MuseC; artigiani costruttori di zampogne di Scapoli; Armando Marinelli, della Pontificia Fonderia Marinelli; Stefano Izzi, consigliere delegato al Turismo e Manifestazioni del Comune di Scapoli; Renato Sparacino, sindaco di Scapoli; Vincenzo Cotugno, Assessore regionale a Turismo e Cultura.

Alle 11,30 la Santa Messa nella Chiesa San Giorgio Martire, con la presenza degli zampognari Tonino Mauriello e Antonio Cappiello, in arrivo dalla Puglia.

A mezzogiorno nella sala polifunzionale si terrà il seminario dal titolo: ‘Incontro con la Zampogna a paro Siciliana’, a cura di Pietro Cernuto e Alessandro Mazziotti.

Alle 15 in piazza Martiri l’esibizione del gruppo folk ‘La P'cc'nèra"’ di Forlì del Sannio.

Gli eventi pomeridiani prevedono inoltre alle 16 il concerto nella sala polifunzionale di Giovanni Seneca & Gionni Di Clemente; alle 17, nel Museo “P.Vecchione” la consegna del premio nazionale ‘La Zampogna è Donna’, che quest’anno sarà assegnato a Carmela Concilio, dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo “L. Pilla” di Venafro.

Gran finale alle ore 21 con i concerti in piazza Martiri: primo a salire sul palco sarà David Munnelly, musicista olandese, dopodiché Christian Di Fiore & Sinfonia Ensemble scalderanno la platea. Chiuderà la serata l’ospite d’onore Peppe Barra.

Il cantante, attore, artista poliedrico che ha portato la musica napoletana nel mondo, sarà disponibile per interviste mezzora prima del concerto nei pressi del palco, in piazza Martiri.

Anche l’ospite internazionale David Munnelly rilascerà le interviste mezzora prima della sua esibizione.

 

Il Festival sarà condotto dalla giornalista Valentina Ciarlante.

 

Scapoli, 24 luglio 2019

               

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK