Mille fuochi per un unico grande fuoco

La 'Ndocciata...il più grande rito del fuoco al Mondo e Patrimonio d'Italia

| di Franca Nocera terraecuore.net
| Categoria: Tradizioni
STAMPA

La fase di preparazione della 'ndocciata è lunga e faticosa, coinvolge tutti, dagli agnonesi perché c’è un gran da fare, ai turisti che si lasciano coinvolgere. Le strade sono gremite di uomini, donne, bambini, si attende! Tutti sono pronti! Ecco il rintocco della campana che annuncia l’accensione delle ‘ndocce e si incomincia a sentire nell’aria un’odore acre di ginestra che brucia . Scendono giù lungo il corso i Portatori, uomini con la cappa nera, calda, ampia e con il cappello a larga falda che recano sulle spalle le pesanti ‘ndocce, 2 metri di listelli sottili (scaròiche) di abete bianco e ginestre che scoppiettano, bruciano,  illuminano dando origine  al fiume di fuoco. I contadini che abitavano nei borghi e dintorni per raggiungere la chiesa,  nella Vigilia di Natale, .... terraecuore.net

Franca Nocera terraecuore.net

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK