Previsioni meteo: dicembre sempre più freddo e poi neve a bassa quota

| Categoria: Varie
STAMPA

Il mese di dicembre, primo dell’inverno meteorologico, sta mostrando in queste prime battute un andamento simile a quello di novembre, caratterizzato da perturbazioni nord atlantiche, maltempo e anche nubifragi.
Anche questa settimana sarà ancora una volta interessata da perturbazioni provenienti da ovest, pronte ad investire l’Italia con un altro importante carico di piogge (prevalentemente al sud).

Nel prosieguo del mese, tuttavia, la situazione potrebbe leggermente mutare a favore di un andamento sempre instabile ma allo stesso tempo più freddo. Le perturbazioni nord atlantiche potrebbero diventare via via sempre più fredde grazie ad un maggior contributo d’aria fredda artica e anche all’arrivo dei primi freddi dall’est Europa.

Prossima settimana svolta invernale?

Secondo le ultimissime tendenze elaborate da inmeteo.net (consultabili QUI) le possibilità di ondate di freddo di provenienza artica o artico-marittima (generalmente dalla Groenlandia) sono in aumento nella seconda decade di dicembre. Dunque da metà della prossima settimana, ovvero dopo il 10 dicembre, l’Italia potrebbe fare i conti con perturbazioni via via più fredde provenienti da nord-ovest, in grado di portare non solo temperature invernali su gran parte d’Italia ma anche tanto maltempo e neve a quote bassissime al nord. 
Neve solo in montagna per il sud, dove nelle prossime 2 settimane prevarranno le correnti leggermente più tiepide di scirocco e libeccio, eccezion fatta per qualche giorno di transizione con venti più freddi da nord.

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK