Elezioni regionali, è la giornata delle grandi decisioni

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Dovrebbe essere presa entro la giornata di oggi la decisione sulla candidatura a presidente dell’attuale governatore in carica Paolo Di Laura Frattura. La nottata appena trascorsa non avrebbe portato ancora a quella sintesi richiesta per arrivare finalmente all’ufficializzazione definitiva della situazione.

Stessa cosa vale per la sorte di Molise 2.0. Se la decisione di sintesi riguarda Frattura allo stesso modo interessa anche la candidatura dell’ex senatore Roberto Ruta. Se un nome va cancellato vanno cancellati entrambi. Si è pensato anche al nome di sintesi di Carlo Veneziale ma fino alla decisione definitiva dei partiti questo resta soltanto un nome.

Prende invece quota, in tema di unità della coalizione il nome della presidente del partitoLaura Venittelli. Che da settembre dello scorso anno, con Obiettivo Unità tenta di far unire l’anima rutiana con l’anima fratturiana del Partito Democratico.

In questo dibattito, durante la notte in corso, è arrivato a tutte le redazioni un comunicato da parte di Giuseppe Libertucci, consigliere comunale di Campobasso e rappresentante dell’area Orlandiana del partito. Il quale propone, oltre al nome di Laura Venittelli anche le alternative di Antonio Battista (sindaco di Campobasso e presidente della provincia) o di Lorenzo Coia ( presidente della provincia di Isernia).

Questo il testo della lettera inviata di suo pugno al segretario reggente del Pd Maurizio Martina e al presidente Matteo Orfini.

In qualità di membro dell’assemblea regionale del PD e referente della federazione Medio Molise della Mozione Orlando, e fondatore del PD con il certificato n. 4, mi trovo costretto a rivolgermi a voi garanti della unità del Partito Democratico per rappresentarvi la drammatica situazione in cui si trova il PD molisano come ultimo atto che insieme a tantissimi iscritti stiamo facendo per ritrovare la unità del PD nelle prossime elezioni regionali del Molise.

 

Ci troviamo di fronte ad una netta frattura tra importanti esponenti del PD Molisano che vi sono noti. Da un lato Segreteria Regionale e Presidente della Giunta e da un lato un Senatore, un membro dell’assemblea nazionale e tantissimi amministratori locali. 

 

Chi come me e tanti altri esponenti del PD Molisano insieme al Presidente del Partito sta lavorando da mesi nel segno dell’unità chiede a tutti e due i candidati finora espressi  di ritirare le loro candidature e di affidare la scelta di un nome alla Segreteria Nazionale del PD  da individuare tra le figure Istituzionali del Partito e delle amministrazioni di seguito elencati:

  • PRESIDENTE DELL’ASSEMBLEA REGIONALE PD MOLISE – ON. LAURA VENITTELLI
  • PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO E SINDACO DEL CAPOLUOGO REGIONALE – PRES. ANTONIO BATTISTA
  • PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI ISERNIA – PRES. LORENZO COIA.

Faccio presente che si è arrivati a questa situazione perche non si è rispettato il deliberato dell’assemblea regionale che aveva indicato un percorso che prevedeva le indizioni delle primarie già dallo scorso autunno.

 

E’ evidente che a questo punto occorre una energica presa di posizione degli organismi nazionali del Partito e un atto di responsabilita’ di  tutte le parti.

 

Come piu’ volte annunciato, con un partito diviso alle prossime elezioni, ci saranno autosospensioni di tantissimi iscritti in segno di protesta. Un appello alla vostra responsabilità“. continua su http://molione.altervista.org/elezioni-regionali-la-giornata-delle-grandi-decisioni/

 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK