Sfratto delle suore a Celenza sul Trigno: sono in corso le operazioni di sgombero dai locali comunali

L'avvocato Magnacca: Si tratta di una forzatura, Venosini ne risponderà in tutte le sedi

| di Francesco Bottone
| Categoria: Attualità
STAMPA
La scuola paritaria di Celenza sul Trigno
CELENZA SUL TRIGNO - E' in corso in questi minuti lo sfratto delle suore dall'asilo ospitato in una struttura comunale. Il sindaco Venosini è stato di parola, ha annunciato che avrebbe reso esecutivo lo sfratto alle religiose e così è stato. La Polizia municipale è stata incaricare di riprendere possesso dei locali comunali adibiti a scuola per l'infanzia paritaria. Mentre lo sfratto è materialmente in corso l'avvocato Tiziana Magnacca, legale che difende la scuola nello scontro con l'amministrazione, annuncia una nuova battaglia in sede di Tar. "Si tratta di uno sfratto esecutivo in palese violazione ed elusione di un'ordinanza del Tar Abruzzo. - dichiara decisa l'avvocato Magnacca - Il sindaco si sta basando su una lettera del preside Delle Donne, firmata in data 3 agosto, con la quale il dirigente sembra aver autorizzato l'attivazione di una scuola statale. Ad oggi, invece, non c'è alcuna autorizzazione della scuola statale, tanto è vero che Liberatore, il funzionario dell'ufficio scolastico provinciale, in data 5 agosto ci ha ha parlato di una scuola statale solo in via provvisoria e previsionale. Quello che sta facendo il sindaco Venosini è una evidente forzatura, una furbata in piena regola e ne risponderà in tutte le sedi, penali, civili e amministrative".

Francesco Bottone

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK