Barbara Lezzi in Molise, la polemica di Pallotta: le siamo grati di non essersi fermata a Montecilfone.

La ministra del Governo Conte ha visitato invece Palata e Guglionesi. Prima di farlo ha incontrato consiglieri regionali e parlamentari 5 stelle

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Una visita luci ed ombre quella della ministra Barbara Lezzi in Molise. All'entusiasmo di parlamentari e consiglieri regionali si è contrapposto quello del sindaco di Montecilfone Franco Pallotta . Che commenta in modo ironico in un post su facebook la mancata presenza nel suo comune della rappresentante del Governo Conte. La quale nel pomeriggio aveva comunque visitato le comunità di Guglionesi e Palata. 

Ma andiamo per gradi. Dopo aver lasciato la conferenza stampa al parlamentino regionale la ministra va a incontrare la delegazione molisana del Movimento composta da parlamentari e consiglieri regionali.  "I cittadini di questa terra - ha sottolineato-  possono contare su una squadra composta da uomini e donne preparati e motivati".

La soddisfazione per la visita della ministra è tutta nelle parole del senatore Luigi di Marzio espresse su facebook. 

"Questa mattina il Ministro (ministra ndr)  per la Coesione Territoriale Barbara Lezzi, in visita in Molise - ha sostenuto-  ha incontrato i portavoce nazionali e regionali del MoVimento 5 Stelle. Il Ministro ha illustrato l’impegno assunto per interventi in favore delle aree meridionali che non siano più improntati a visioni assistenzialistiche, ed ha assicurato il proprio impegno per ottenere, di concerto con la Commissione Europea, che nulla dei fondi europei per il Molise -non sempre proficuamente impiegati, nonostante la loro rilevanza strategica- possa restare inutilizzato. Il Ministro ha inoltre recepito le istanze che le sono state sottoposte nelle materie di maggior rilievo per lo sviluppo della nostra regione, tra le quali sono state riconosciute di particolare importanza, oltre alle tematiche della assicurazione della legalità nei territori, quelle concernenti la promozione non soltanto delle infrastrutture, ma anche della sanità, dell’occupazione e dell’economia.

Nel pomeriggio la ministra si è spostata nelle comunità del sisma del 16 agosto di Palata e Guglionesi

"Oggi pomeriggio ho incontrato i sindaci e le comunità di Palata e Guglionesi - ha sottolineato-  due delle località molisane maggiormente colpite dal sisma dello scorso 16 agosto. A queste persone le istituzioni hanno il dovere di dare risposte serie e celeri. Nella tendopoli allestita a Guglionesi ho trovato tanta dignità e molta preoccupazione: bambini costretti a giocare e a studiare in strada e anziani allontanati dalla casa dove vivevano da sempre. Una situazione difficile e disagevole che non può lasciare indifferenti, per questo al presidente della Regione Molise ho detto che quando sarà realizzata una stima reale dei danni subiti il governo certamente interverrà e farà la sua parte. Un ringraziamento infine voglio rivolgerlo ai volontari e a tutti gli uomini e donne dello Stato che si stanno adoperando per aiutare i cittadini in difficoltà".

A questo punto chi non ci è stato è il sindaco Franco Pallotta di Montecilfone. Il comune simbolo del sisma del 16 agosto non doveva essere saltato. Soprattutto perché questa visita di Barbara Lezzi è la prima che arriva a un mese dal terremoto del Molise da parte del Governo Conte. Ma lo dice in una maniera ironica e allo stesso tempo che da battaglia al Governo. Che inspiegabilmente non ha ancora inviato i suoi massimi rappresentanti in questa regione. 

"Oggi il Ministro (ministra ndr) Barbara Lezzi è stata in Molise per spronare l'utilizzo dei fondi europei - ha sottolineato-  Qualcuno le ha ricordato che in Molise un mese fa c'è stato un terremoto e, ha deciso di recarsi nei paesi terremotati.  È stata a Guglionesi e a Palata. Io le sono profondamente grato di aver ritenuto di non fermarsi a Montecilfone, epicentro del sisma e comune maggiormente colpito. Le sono grato perché ha avuto la delicatezza di non farmi perdere tempo: non intendeva prendere - e non ha preso - nessun impegno concreto con la mia gente e correttamente ci ha risparmiato le solite frasi di circostanza e gli impegni generici non vincolanti. Grazie Ministro. Grazie da me e da Montecilfone".

 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK